ore:  12:58 | Codice giallo per rischio idrogeologico-idraulico e temporali forti fino alle ore 20 di oggi domenica 21 giugno su tutto il territorio toscano

ore:  16:12 | Rete oncologica regionale, approvate le nuove Linee di indirizzo

ore:  13:18 | emessa allerta colore giallo per rischio idregeologico e temporali forti a partire dalle ore dalle ore 13.00 alle ore 18.00 di Giovedì, 11 Giugno 2020

ore:  13:30 | Emessa allerta colore Arancio per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 00.00 di giovedi 11 giugno alle ore 13.00 di giovedi 11 giugno 2020

ore:  15:04 | allerta di colore Giallo per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Martedì, 09 Giugno alle ore 23.59 Mercoledì, 10 Giugno 2020

mercoledì, 4 marzo, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/03/04/forza-italia-giovani-scelta-inconsapevole-del-comune-di-aulla/

Mediavideo Antenna3

Forza Italia Giovani: “Scelta inconsapevole del comune di Aulla”

di  redazione web

L’emergenza sanitaria di  Covid-19 é approdata da qualche giorno anche in Lunigiana.

Durante la serata di ieri all’ospedale S.Antonio Abate di Pontremoli é stato diagnosticato un caso di “Coronavirus”, ed immediatamente sono scattate tutte le misure anti-contagio, infatti l’ospedale é stato messo in isolamento e tutte le scuole di ordine e grado sono chiuse. Durante una riunione di emergenza dei sindaci iniziata ieri sera alle 22:30 e che si é prolungata fino a tarda notte, la maggior parte dei comuni lunigianesi (Pontremoli, Villafranca, Bagnone, Licciana Nardi e Tresana) hanno chiuso le scuole  in via precauzionale, dato che a differenza degli altri casi, il contagiato di Pontremoli non si sia messo in quarantena come hanno fatto tutti gli altri casi ma abbia continuato a fare la vita di sempre. Il fatto sorprendente é che l’unico comune che non ha adottato queste misure di sicurezza é Aulla malgrado sia il più grande, abbia già  due casi conclamati e sia una città di confinante con La Spezia dove vi é un caso di Covid-19 e le scuole sono chiuse da 2 settimane.

Ci domandiamo come mai l’amministrazione comunale aullese  non abbia preso misure necessarie per prevenire un’eventuale contagio, dato che non si tratta più di un’epidemia ristretta alla Lombardia e al Veneto ma che si sta diffondendo in tutta Italia, il primo cittadino però in tempi non sospetti, a seguito di una presa di posizione degli studenti lunigianesi  i quali non si sentivano sicuri ad andare a scuola, aveva affermato che in caso di casi conclamati avrebbe preso le misure del caso ma ad oggi queste misure non si vedono. In questa situazione  Non  servono degli amministratori che giocano a fare gli eroi,  ma delle persone che sanno prendere la situazione in mano e adottino delle misure per tutelare la salute pubblica e questo tipo di persone evidentemente non si trovano seduti sulle poltrone del consiglio comunale.

Riteniamo altresì considerando che esiste l’Unione dei Comuni Montana Lunigiana, che le decisioni vengano discusse in maniera unanime, e ci domandiamo come mai 9 comuni chiudono le scuole e 3 vanno per i fatti loro, considerando oltretutto che il Sindaco Valettini ne è Presidente.

 

Nicola Biglioli Vice-Coordinatore provinciale  Forza Italia giovani

 

Matteo Gavarini Coordinatore Fi giovani Aulla

ore: 13:37 | 

comments powered by Disqus