ore:  14:34 | Coronavirus: TOSCANA – 90 nuovi casi, 1 decesso, 93 guarigioni

ore:  13:02 | allerta colore Giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Mercoledì, alle ore 23.59 Giovedì, 24 Settembre 2020

ore:  14:57 | Codice giallo per pioggia e temporali fino alla mezzanotte di domani

ore:  13:02 | Maltempo, codice giallo per temporali forti fino alle 20 di oggi

ore:  11:34 | ALLERTA maltempo elevata ad ARANCIONE dalle 18 di oggi alle 13 di domani, domenica

mercoledì, 23 gennaio, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/01/23/480-alunni-delle-scuole-primarie-di-carrara-e-massa-visiteranno-nel-2019-il-porto-di-marina-di-carrara-partita-la-seconda-edizione-del-progetto-portolab/

Mediavideo Antenna3

480 alunni delle scuole primarie di Carrara e Massa visiteranno nel 2019 il porto di Marina di Carrara. Partita la seconda edizione del progetto PORTOLAB

di  Redazione web

E’ partita in questi giorni a Marina di Carrara la seconda edizione del progetto PORTOLAB, che prevede visite guidate al porto ed in particolare al terminal Grendi, per 480 alunni delle scuole primarie della provincia di Massa-Carrara (lo scorso anno erano 400). L’iniziativa è nata lo scorso anno grazie alla collaborazione tra l’Autorità di Sistema Portuale del Mar ligure Orientale e il Gruppo Grendi, che opera nello scalo toscano, visto il successo che da anni ottiene nel terminal LSCT del Porto della Spezia dove già più di 5000 bambini hanno partecipato al progetto, nato nel 2006, su iniziativa del gruppo Contship Italia per raccontare la vita e il lavoro all’interno del porto e dei centri intermodali: un mondo che, per ragioni di sicurezza, è inaccessibile e poco conosciuto. Infatti, prezioso è stato il supporto fornito da Contship per realizzare anche nel porto di Carrara il progetto.

A partire da oggi, e fino al 27 maggio prossimo, ogni lunedì, giorno in cui è presente la nave  Rosa dei Venti, i tutor del terminal Grendi, assieme a personale dell’AdSP, accoglieranno le classi e gli insegnanti e metteranno a disposizione, con una metodologia innovativa e  stimolante, le competenze ed i valori dell’attività portuale, spesso misconosciuta. Il terminal container si trasformerà così in un laboratorio a cielo aperto che prevede, prima della visita a bordo della nuovissima nave, ro-ro che opera sulla linea Marina di Carrara/Cagliari, testimonianze da parte di importanti componenti della comunità portuale: Capitaneria di Porto, Agenzia delle Dogane, Guardia di Finanza e Polizia di Frontiera Marittima.

Già due le visite effettuate in porto, con sosta nella sede dell’AdSP di Marina di Carrara dove, durante il primo incontro, il Comandante del Porto Maurizio Scibilia ha mostrato ai 21 studenti della classe 4A della primaria Frezza un video istituzionale, raccontando loro quali sono le funzioni svolte nel porto. Lunedì scorso è stata invece la volta della classe quarta dell’Istituto Fossola Gentili-Primaria Nardi. Tutti gli studenti sono poi partiti per la visita. Hanno potuto assistere all’apertura di un container, al funzionamento di un mezzo di sollevamento e per finire hanno visitato la nave partendo dalla stiva per arrivare fino al ponte di comando. Presenti quest’anno anche studenti dell’Istituto Nautico Fiorillo che coadiuvano i tutor nel corso delle mattinata.

 

Il progetto, che ha il patrocinio gratuito del Comune di Carrara, coinvolgerà allievi delle primarie Paradiso, Paradiso B, S. D’Acquisto, G. Carducci, D. Alighieri, R. Fucini, Frezza e Gentili, Nardi, Fontana, Marconi e Saffi.

ore: 16:24 | 

comments powered by Disqus