ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

giovedì, 21 gennaio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/01/21/erp-sfratta-famiglia-morosa-ma-lei-e-disabile/

Mediavideo Antenna3

ERP SFRATTA FAMIGLIA MOROSA. MA LEI E’ DISABILE

di  Redazione web

Lui è un dipendente Asl, lei è disabile e hanno due figli a carico, entrambi senza lavoro. Vivevano in un alloggio Erp dal quale sono stati allontanati ieri, con uno sfratto esecutivo, a opera dell’ufficiale giudiziario e delle forze dell’ordine. Avevano accumulato una morosità di 48 mila euro su un affitto di 160 euro mensili a fronte di un reddito che secondo l’ente sarebbe di 40 mila euro annuali. E così, ieri sera, hanno rischiato davvero di dormire all’addiaccio. Solo in extremis, dopo aver raccontato la loro storia davanti all’Assemblea Permante, riunita proprio in quelle ore nella sala di rappresentanza, hanno ottenuto dal sindaco Angelo Zubbani – interpellato dagli ex presidianti – di trascorrere almeno una notte in albergo.

Il giro di vite contro gli inquilini morosi inizia a farsi sentire anche in città.  Quello di ieri sera, a carico della famiglia Trojan, è stato solo il primo di una serie di provvedimenti che si preannuncia purtroppo lunga. Nel comune di Carrara gli occupanti senza titolo con morosità grave che non sono rientrati nella sanatoria aperta a fine 2015, sono almeno una cinquantina. La notizia dello sfratto non è passata inosservata e così questa mattina, davanti al municipio, si è presentato un gruppo di trenta persone a solidarizzare con i Trojan. «Il nostro reddito non è quello che risulta a Erp e con 700 euro al mese non riesco a pagare l’affitto. Da anni siamo senza gas e acqua» racconta Adolfo, dipendente Asl, conosciuto nel centro storico come il “lavanderino” per la sua abitudine di fare il bucato nelle fontane pubbliche. Lui e la moglie, Caterina Ferraro, sono stati ricevuti dalla vicesindaca Fiorella Fambrini e dal primo cittadino Angelo Zubbani che subito dopo hanno aperto un tavolo con Erp, per provare a risolvere il caso.

ore: 20:38 | 

comments powered by Disqus