ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

venerdì, 8 gennaio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/01/08/un-cittadino-su-due-dice-si-allannessione-con-la-liguria-e-quanto-emerge-da-uno-studio-di-cna-e-il-64-e-pronto-ad-andare-ad-un-referendum-sul-tema/

Mediavideo Antenna3

Un cittadino su due dice sì all’annessione con la Liguria E’ quanto emerge da uno studio di Cna. E il 64% è pronto ad andare ad un referendum sul tema

di  Redazione web

Un cittadino di Massa Carrara su due direbbe di sì all’annessione della provincia alla Regione Liguria.  il risultato di un sondaggio online elaborato da Cna Massa Carrara e pubblicato sul sito www.cna-ms.it . La principale associazione degli artigiani aveva lamentato, nelle scorse settimane, lo scarso interesse da parte della Regione Toscana e del governo centrale nei confronti delle emergenze occupazionali, economiche ed ambientali della provincia apuana.

Da qui la provocazione: annettere la provincia di Massa Carrara alla Liguria. Il 53% degli apuani sarebbe d’accordo a valutare un processo di distacco dalla Toscana e di annessione alla Liguria. Contrario il 42% mentre il 5%  indeciso. Il 64% sarebbe disponibile a recarsi anche alle urne partecipando ad un referendum ad hoc. A consolidare la “teoria di annessione” degli apuani arrivano anche i dati Istat: l’80% dei flussi di pendolarismo per motivi di studio o lavoro, in entrata nella provincia di La Spezia, proviene da Massa Carrara.

Reciprocamente il 60% degli ingressi verso Massa Carrara proviene da La Spezia mentre Lucca contribuisce su La Spezia per il 5%%. In valori assoluti, la provincia di La Spezia, Massa Carrara e Lucca movimentano un giro di pendolarismo complessivo di 19.800 cittadini ogni giorno.

ore: 16:32 | 

comments powered by Disqus