ore:  10:07 | Codice giallo per piogge e temporali su tutta la Toscana il 7 e l’8 giugno

ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

venerdì, 25 novembre, 2016

https://www.antenna3.tv/2016/11/25/m5s-regione-non-salda-gli-agricoltori-vincitori-del-pacchetto-giovani-2015/

Mediavideo Antenna3

M5S “REGIONE NON SALDA GLI AGRICOLTORI VINCITORI DEL PACCHETTO GIOVANI 2015”

di  Redazione web

“Molti giovani disoccupati toscani hanno partecipato al bando “Pacchetto giovani 2015” da 20 milioni per avviare la propria azienda agricola. Purtroppo a distanza di un anno i vincitori della sottomisura 6.1 del Programma di Sviluppo Rurale regionale non hanno ricevuto gli importi promessi, nonostante nel frattempo abbiano dovuto fornire fidejussioni bancarie e coprire numerose spese di avviamento. Siamo al paradosso di giovani disoccupati che vogliono emanciparsi con l’aiuto dello Stato e si trovano a dover chiedere le garanzie a genitori e parenti per farlo, nell’incertezza del quando arriverà il contributo pubblico, sempre che arrivi” ha dichiarato Irene Galletti, consigliera regionale M5S vicepresidente della Commissione Sviluppo Economico e Rurale e firmataria di un’interrogazione alla giunta sul tema.

“Ho chiamato oggi l’assessore per ottenere risposta ai nostri quesiti prima del termine previsto. Mi ha segnalato che si attiverà quanto prima. Bene perché urgono chiarimenti e soluzioni per questi giovani cittadini sfiduciati dall’odissea che hanno vissuto finora. Il bando è stato emesso a novembre 2015, per parteciparvi l’aspirante imprenditore ha aperto partita iva e a gennaio ha verificato il proprio nome tra l’elenco beneficiari. Da lì sono iniziate le spese d’avvio mentre i tempi della burocrazia spostavano il saldo dell’importo vinto sempre più avanti. Nella primavera 2016, quindi mesi dopo, la Regione ha iniziato a chiedere documentazione aggiuntiva, inclusa la fidejussione di cui sopra, e a maggio la situazione sembrava sbloccata: entro 90 giorni doveva essere sottoscritto il contratto. Ma a distanza di mesi tutto è ancora in stallo: il contratto non è stato firmato, la Regione non risponde alle richieste di chiarimento e da ARTEA – soggetto deputato a liquidare l’importo – non è partito alcun bonifico verso il conto di questi giovani disoccupati, diventati ormai a proprie spese, intraprendenti agricoltori” ha proseguito Galletti.

“La situazione va sbloccata quanto prima anche perché è già stato emesso il bando 2016 e non vorremmo mai che i ritardi siano una costante di questo intervento, a solo beneficio delle banche che lucrano sull’indebitamento” ha concluso la Cinque Stelle.

ore: 16:47 | 

comments powered by Disqus