Sono andati tutti esauriti i fondi messi a disposizione per il 2010, segno che l’impegno nelle politiche ambientali trova una risposta concreta da parte dei residenti, pronti a cogliere le opportunità offerte per migliorare la qualità dell’aria. I contributi per caldaie, bici elettriche e trasformazione auto in gpl e metano rientrano in un accordo di programma quadriennale con la Regione Toscana che si è concluso quest’anno: per il 2010 per le caldaie è stato possibile rispondere a tutte le  59 domande presentate. 46 su 48 sono state, invece, le domande accettate per l’acquisto di bici elettriche, bando per il quale  erano stati stanziati 10 mila euro. La somma restante di 800 euro, assieme a quella avanzata dal bando per le caldaie, è stata utilizzata per integrare la somma messa a disposizione per la trasformazione degli impianti auto, che è stato così utile a soddisfare 27 domande. Uno stanziamento  finanziario totalmente a carico delle casse comunali invece, per lo smaltimento del cemento amianto: su 110 domande arrivare agli uffici,  103 sono state giudicate ammissibili. Un impegno economico importante che rientrerebbe in una politica ambientale di più ampio respiro, come sottolinea l’assessore Dell’Amico: l’augurio è che, anche il prossimo anno, nonostante i tagli del Governo ai  bilanci comunali, ci sia la possibilità di trovare finanziamenti per promuovere bandi come questi.