ore:  12:45 | allerta codice Arancio per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 00.00 fino alle ore 06.00 di Martedì 05 Ottobre 2021.

ore:  17:28 | Meteo, il sindaco De Pasquale: «Grande preoccupazione». Allerta massimo nella notte di lunedì. Domani 4 ottobre scuole aperte.

ore:  16:44 | Previsioni meteo: weekend con la pioggia . Lunedì giornata ancora di piogge e nubifragi

ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

lunedì, 6 novembre, 2017

http://www.antenna3.tv/2017/11/06/costa-mauro-incontro-oggi-in-regione-tra-azienda-sindacati-e-istituzioni/

Mediavideo Antenna3

Costa Mauro, incontro oggi in Regione tra azienda, sindacati e istituzioni

di  Redazione web

Ancora un incontro in Regione per discutere sulla situazione di crisi della Costa Mauro di Albiano Magra dopo la pronuncia del Consiglio di Stato di qualche giorno fa che, riformulando la precedente ordinanza del Tar, a seguito di un ricorso presentato dal comune di Aulla, ha determinato il blocco dell’attività dell’azienda.

All’incontro di stamattina in Regione, presso la sede della presidenza a Firenze, sono intervenuti il consigliere del presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini, il direttore regionale del settore ambiente Edo Bernini e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, dell’azienda, del Comune di Aulla e della Provincia di Massa-Carrara.

La Provincia ha informato il tavolo che la procedura di VIA sta arrivando a conclusione in questi giorni. Questo permette alla Regione, che ha la competenza in materia di AIA, di entrare in campo. L’AIA è l’Autorizzazione Integrata Ambientale ovvero il provvedimento che autorizza l’esercizio di un impianto in cui si svolgono una o più attività previa osservanza di tutta una serie di misure finalizzate ad evitare e/o comunque ridurre le emissioni delle attività nell’aria, nell’acqua e nel suolo, comprese le misure relative ai rifiuti, per conseguire un livello elevato di protezione dell’ambiente nel suo complesso.

La Regione una volta ottenuto l’esito della VIA, sulla base della richiesta dell’azienda, valuterà quali atti amministrativi porre in essere affinchè, tenuto conto dell’ordinanza del Consiglio di Stato, possa essere garantita la continuità produttiva. Dal canto loro, azienda e sindacati hanno concordato di incontrarsi a breve per individuare tutti gli strumenti che possono essere messi in campo per tutelare i livelli occupazionali.

ore: 20:08 | 

comments powered by Disqus