ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

mercoledì, 8 giugno, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/06/08/imu-ed-adozione-regolamento-urbanistico-domani-a-mi-manda-rai-3/

Mediavideo Antenna3

IMU ED ADOZIONE REGOLAMENTO URBANISTICO DOMANI A MI MANDA RAI 3

di  Redazione web

Ha fatto eco la conferenza “IMU: incertezze tacitamente risolte?”, che si è tenuta alle stanze alle stanze del Teatro Guglielmi lo scorso 30 Maggio, che ha visto come relatrici le Dott.sse Arianna Menconi e Giulia Lucherini, introdotte dal Presidente del Comitato Civico dei Quercioli, che si è occupata delle vicende del Regolamento Urbanistico anche con riguardo all’applicazione dei tributi.
La trasmissione “Mi Manda Raitre” ha scelto di dare voce ai cittadini che presto si troveranno a dover far i conti con i versamenti IMU, in vista della prossima scadenza del 16 giugno, e quindi a dover capire se il loro terreno è da considerarsi area fabbricabile o meno.
In studio ci saranno il Presidente del Comitato dei Quercioli e la Dott.ssa Arianna Menconi, iscritta all’ordine dei Dottori Commercialisti e revisore legale, che cercheranno di chiarire quand’è che un terreno possa considerarsi fabbricabile e quindi soggetto al versamento IMU.
La querelle nasce dalla presa di posizione del Comune di Massa o meglio del settore Politiche Tributarie, per la quale il terreno è edificabile, e quindi deve scontare l’imposta, se tale era secondo il previgente piano regolatore del 1980, diversamente da quanto disciplinato dalla normativa nazionale ad oggi in vigore, per la quale il terreno è edificabile se è tale secondo lo strumento urbanistico adottato dal Comune.
Dunque, gli addetti agli uffici di Master ritengono che, poiché non è ancora terminato l’iter di approvazione del regolamento urbanistico adottato a luglio 2015, si debba necessariamente far riferimento alle previsioni contenute nel piano del 1980, anche se nel frattempo i terreni hanno perso, per le nuove scelte urbanistiche, la destinazione edificatoria, e ciò in palese violazione del disposto normativo dell’art.36 d.l. 2006 n.223 di interpretazione autentica del Dlgs. 1992 n.504.
I temi di discussione, compatibilmente con i tempi della trasmissione, saranno molti e toccheranno i diversi aspetti della pretesa IMU per il nostro territorio.

ore: 19:57 | 

comments powered by Disqus