ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

domenica, 31 gennaio, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/01/31/rossi-su-accordo-con-ge-un-bel-giorno-per-la-toscana-e-per-il-paese/

Mediavideo Antenna3

Rossi su accordo con GE: “Un bel giorno per la Toscana e per il Paese”

di  Redazione web

“E’ davvero un bel giorno per la nostra regione e per il nostro Paese e sono certo che sarà un bel giorno anche per General Electric”.

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha salutato con queste parole la firma dell’Accordo di programma da 600 milioni di dollari tra General electric oil&gas, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dello sviluppo economico, Regione Toscana, Nuovo Pignone spa, Nuovo Pignone srl e Nuovo Pignone Tecnologie srl, siglato oggi pomeriggio presso la presidenza della Regione, presenti il ministro per lo sviluppo economico, Federica Guidi e il Ceo di GE, Jeff Immelt.

“Si tratta – ha aggiunto Enrico Rossi – di un investimento importantissimo per la Toscana e per l’Italia, frutto di venti anni di buoni rapporti tra noi e GE, rapporti che dal 2010 ad oggi si sono rafforzati. Quando questo progetto sarà realizzato il fatturato di GE crescerà del 50% così come il tasso occupazionale in Toscana. Piombino diventerà un nuovo snodo di attività e di lavoro per GE, che ha trovato in Toscana un luogo di intensa collaborazione. Le conoscenze portate dall’Università sono state alla base di questo rapporto, ma anche le piccole e medie imprese hanno giocato un ruolo, così come le competenze e la coesione mostrate dai lavoratori unite alla loro capacità di collaborare. Poi c’è stata la volontà dei Comuni e delle istituzioni di essere credibili e di lavorare ed infine c’è il ruolo della Regione che ha permesso a GE di radicarsi a Firenze, Massa, Ca rrara, Livorno e poi a Piombino”.

Rossi ha ricordato poi che GE è attiva in Italia con un fatturato di 4,8 miliardi di euro di cui 3,5 in Toscana, che rappresentano poco meno del 5% del PIL regionale, coinvolgendo circa 4.000 lavoratori tra diretti ed indiretti.

“insomma – ha concluso il presidente Rossi – siamo di fronte ad un progetto che avrà un cuore pulsante in Toscana, ma avrà anche una valenza nazionale. L’obiettivo è, a partire da questo protocollo, di sottoscrivere con il Governo entro tre mesi un vero e proprio Accordo di programma che definisca meglio le responsabilità di ciascuno e che consenta di dare piena attuazione a questo progetto. Auspico quindi un impegno del Governo e dell’azienda per affrontare le situazioni problematiche che si sono determinate nello stabilimento di Sesto San Giovanni. Sono certo che non mancheranno su questo l’attenzione di Governo e Azienda e la disponibilità al confronto, in cerca delle migliori soluzioni che si possano mettere in campo”.

Rossi ha fatto questo riferimento perché si è detto colpito dalla “dignità e la maturità sia da parte dei sindacati che delle istituzioni d Sesto, che hanno evitato ogni considerazione polemica sulla nostra iniziativa, cosa che considero un fatto straordinario”.

Si è poi detto convinto che questo accordo rappresenti “una svolta perché cambierà la qualità e la quantità dell’industria nella nostra regione” e ha promesso che “la Regione farà la sua parte con tutte le sue forze”.

Un saluto, quello del presidente, che ha fatto dire a Jeff Immelt nel corso del suo intervento che “GE ha moltissima stima e fiducia per la Toscana” e, rivolto a Rossi, “che lei è un gradissimo venditore della Toscana”.

ore: 19:25 | 

comments powered by Disqus