ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

martedì, 30 dicembre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/12/30/aulla-interventi-effettuati-nei-primi-sei-mesi-di-attivita-dellamministrazione/

Mediavideo Antenna3

Aulla – interventi effettuati nei primi sei mesi di attività dell’Amministrazione

di  Redazione web

magnani silvia 1Più di cinquecento buche chiuse sui trecento chilometri di strade comunali aullesi in sei mesi di lavoro, ovvero da quando si è insediata la nuova giunta comunale.

Sono i numeri più significativi snocciolati dall’assessore ai servizi alla città e alla manutenzione del patrimonio pubblico del Comune di Aulla, Antonio Della Ragione, il quale traccia un bilancio dei primi sei mesi di attività del proprio assessorato.

“Sono stati sei mesi di lavoro senza soste, che hanno impegnato dall’alba al tramonto – commenta Della Ragione – il personale degli assessorati interessati assieme agli operai della cooperativa Maris.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti ed è molto apprezzato dai cittadini che, per la prima volta dopo anni, hanno potuto vedere all’opera uomini e mezzi per effettuare lavori in qualche caso mai affrontati.

Le aree sulle quali ci siamo concentrati durante l’estate sono state, prima di tutto, gli edifici scolastici e le aree adiacenti, oltre al verde, con tagli dell’erba e potature di alberi negli spazi pubblici.

In parallelo abbiamo lavorato anche sulla manutenzione delle strade e sui ripristini di una rete varia in pessime condizioni.

Poi, secondo il programma che abbiamo stilato e condiviso con gli uffici comunali, abbiamo affrontato – prosegue Della Ragione – anche le manutenzioni dei cimiteri, oltre agli interventi sul palazzo comunale che presentava punti di degrado, come le pareti della sala consiliare, e di inefficienza, come l’ascensore, che abbiamo rimesso in funzione dopo anni di incuria”.

Ecco l’elenco dei lavori, punto per punto.

Strade-Hanno una lunghezza complessiva di trecento chilometri ed hanno richiesto interventi non solo di sfalcio dei bordi, ma anche di ripristino di oltre cinquecento buche, mentre è stato appaltato il rifacimento del manto stradale nei tratti delle località Chiamici e Schiado, per i quali si aspetta soltanto il bel tempo.

Un intervento straordinario è stato fatto sull’intera area antistante la nuova stazione ferroviaria (taglio dell’erba, manutenzione della carreggiata, marciapiedi e parcheggi), che presentava aspetti di assoluto degrado.

Il tratto di strada prospiciente l’ingresso della scuola del quartiere della Ragnaia è stato rifatto prima dell’inizio delle lezioni ed è stata realizzata segnaletica a terra, oltre all’installazione di nuovi cartelli.

Sulle strade i lavori sono stati, in alcuni casi, anche complessi ed hanno comportato la realizzazione di nuovi tratti di fognatura come a Stadano, mentre su tutto il territorio sono stati ripristinati o sostituiti tombini e griglie.

Manutenzione del verde-Nelle aree pubbliche è stata considerata una priorità.

Gli interventi sono stati quotidiani ed è stato addirittura acquistato un mezzo da dedicare al taglio dell’erba nei mesi estivi e allo spargimento del sale per il ghiaccio e allo sgombero della neve nei mesi invernali, realizzando così, senza appalti costosi, un lavoro enorme ed apprezzato dai cittadini.

Un esempio su tutti il taglio delle piante alle piscine del centro scolastico sportivo di Quercia, dove attendiamo soltanto il certificato di prevenzione incendi per potere dare il via all’iter dei lavori che condurranno alla loro riapertura.

Scuole-Sono state al centro dell’attenzione dell’Amministrazione comunale, sia per la pitturazione delle aule, gli interventi e le manutenzioni della rete elettrica e degli impianti idrici prima dell’inizio delle lezioni, sia per gli interventi straordinari richiesti dai dirigenti scolastici, comprese le sostituzioni delle centraline termiche e il ripristino di tetti e cornicioni.

Tutti i lavori sono stati realizzati direttamente e senza affidamenti a ditte esterne, con evidenti risparmi di tempo e di risorse, consentendo anche di realizzare un’aula ex novo nella scuola di Albiano Magra, mentre per la sistemazione generale della scuola di Serricciolo, che comporta lavori complessi e specialistici, gli interventi si concluderanno entro breve tempo.

Sull’area di Albiano Magra sono stati completati interventi di manutenzione sul reticolo dei canali per il deflusso delle acque, con l’obiettivo di impedire allagamenti, e lavori analoghi sono stati realizzati anche su altri canali dell’intero territorio, con ripulitura dei fossi, risagomatura degli argini ove necessario e ripristino dei sentieri sterrati per facilitare l’accesso dei mezzi e la fruizione per il trekking.

Cimiteri-Versavano in una situazione di evidente degrado e sono stati al centro di un piano di manutenzione ordinaria e di interventi straordinari, tutti realizzati con personale dipendente, ripristinando l’agibilità della vecchia cappella nel cimitero di Aulla, nel quale si sta completando la costruzione di un lotto di nuovi loculi che saranno realizzati anche nei cimiteri di Bigliolo e Olivola.

Per tutti i cimiteri del Comune di Aulla si sta studiando il cambio degli impianti elettrici delle lampade votive per metterle in sicurezza.

Palazzo comunale-Da anni abbandonato a se stesso, necessitava di interventi urgenti come la riattivazione del vano motore dell’ascensore, che è stata realizzata sempre in economia così come la messa a norma dell’impianto elettrico, con un costo complessivo di circa 10mila euro ed un risparmio di circa 6mila euro rispetto a quanto richiesto da un intervento esterno, mentre la pitturazione della sala consiliare, ormai unica struttura in grado di accogliere riunioni, realizzata con mezzi propri, “è stata la dimostrazione più evidente – conclude Della Ragione – che fare bene si può, anche con poche risorse.

Ed è la filosofia che ci ha ispirato in tutti gli interventi, nella consapevolezza che ancora tanto c’è da fare, ma quello che non ci manca è la volontà di farlo”.

 

ore: 17:38 | 

comments powered by Disqus