ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

martedì, 3 giugno, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/06/03/ambiente-bonifica-sir-massa-carrara-definite-procedure-dintervento-sul-sito-di-interesse-regionale-lassessore-anna-rita-bramerini-ha-risposto-ad-uninterrogazione-di-marin/

Mediavideo Antenna3

Ambiente: bonifica SIR Massa Carrara, definite procedure d’intervento Sul sito di interesse regionale l’assessore Anna Rita Bramerini ha risposto ad un’interrogazione di Marina Staccioli

di  Redazione web

zona industrialeLe procedure di accertamento e bonifica per il SIR (sito di interesse regionale) di Massa Carrara sono state definite. Contestualmente sono stati avviati processi di semplificazione per le numerose istruttorie lasciate in sospeso in sede ministeriale (il sito è infatti un ex SIN, sito di interesse nazionale), per quelle nuove che sono state presentate, ed è in corso di definizione un percorso che possa portare alla definitiva bonifica dell’area. Lo ha reso noto l’assessore all’Ambiente Anna Rita Bramerini rispondendo ad un’interrogazione presentata da Marina Staccioli.

Riguardo ad una nuova bonifica dell’area Ex Rumianca, richiamata nel testo dell’interrogazione, Bramerini ha ricordato che è rimasta di competenza ministeriale ma che tuttavia, vista anche la particolare delicatezza del caso, la Regione è impegnata a garantire una particolare attenzione. In generale, poi, l’assessore ha rilevato che qualora dovessero emergere evidenze di contaminazione in aree dove sia stata rilasciata certificazione di avvenuta bonifica, l’amministrazione provvederà ad attivare un nuovo procedimento.

Il superamento delle soglie oltre i limiti consentiti di alcune sostanze tossiche per la firmataria dell’interrogazione sono evidenti e certificate. Da analisi effettuate su terre di scavo provenienti dai lotti 11 e 12 nell’area che fu occupata dall’ex italiana Coke e certificata come bonificata, si legge nell’interrogazione, emergono infatti valori superiori per idrocarburi policromatici, metalli, solventi e fenoli. Da qui l’auspicio che vengano riviste aree cosiddette bonificate.

ore: 17:59 | 

comments powered by Disqus