Sarà la Provincia di Massa-Carrara a utilizzare direttamente le risorse finanziarie messe a disposizione dalla Regione Toscana per l’acquisto di nuovi autobus da destinare al trasporto extra urbano del lotto debole: è quanto è previsto dallo schema di accordo tra i due enti che il presidente Gianni Lorenzetti ha provveduto ad approvare con un proprio decreto in questi giorni.

La somma a disposizione, circa 465 mila euro, fa parte del finanziamento di circa 118 milioni di euro  che il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti di concerto con il Ministero dello sviluppo economico hanno assegnato alla Regione Toscana nel febbraio 2020 sulla base del Piano Strategico Nazionale della Mobilità Sostenibile per il rinnovo del parco degli autobus dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale e per il miglioramento della qualità dell’aria fino al 2033.

Il fatto di essere il soggetto attuatore del finanziamento comporta che sarà la Provincia a risultare proprietaria dei beni acquistati.

Il finanziamento concesso è già stato oggetto di una variazione di bilancio che il Consiglio Provinciale ha approvato ad inizio del mese di giugno 2024.

Il cronoprogramma contenuto all’interno dello schema di accordo prevede che le risorse assegnate per il primo quinquennio dovranno essere integralmente utilizzate entro il 31 dicembre 2025

Gli autobus da acquistare devono essere obbligatoriamente corredati da:

– idonee attrezzature per l’accesso ed il trasporto di persone a mobilità ridotta; conta-passeggeri attivo; dispositivi per la localizzazione; predisposizione per la validazione elettronica; videosorveglianza e dispositivi di protezione del conducente secondo le modalità previste dalla Regione;  sistemi di areazione e climatizzazione dei veicoli.

Per quanto riguarda il lotto debole si ricorda che la Provincia nel giugno 2023 ha avviato la procedura di gara per l’affidamento del servizio di trasporto nel lotto debole attraverso il metodo del Dialogo Competitivo e che  in attesa della conclusione del procedimento l’ente di Palazzo Ducale ha affidato e prorogato il servizio ponte ad Autolinee Toscane fino al 31 ottobre 2024.

Lascia un commento