ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

lunedì, 30 aprile, 2018

https://www.antenna3.tv/2018/04/30/emergenza-abitativa-mangiaracina-non-sfrattate-gli-italiani-trovate-le-soluzioni/

Mediavideo Antenna3

EMERGENZA ABITATIVA, MANGIARACINA: NON SFRATTATE GLI ITALIANI, TROVATE LE SOLUZIONI

di  Redazione web

L’emergenza abitativa continua a mietere vittime a Massa, il caso di Fabio e Lucia è solo l’ultima di una serie di tristi storie che ha come sfortunati attori i cittadini massesi in difficoltà.

Questa mattina -scrive Francesco Mangiaracina, candidato sindaco di Tutto Per Massa e Casapound- siamo stati a trovare questa sfortunata famiglia, vittima di una gestione ridicola dell’emergenza casa e pronta ad attendere assieme a noi l’ufficiale giudiziario che dovrebbe invitarli ad abbandonare la residenza sociale in via Delle Tortore.

Fabio e Lucia -prosegue Mangiaracina- dopo aver dormito per oltre un mese in una cabina presso uno stabilimento balneare a Marina di Massa, a fine ottobre hanno trovato riparo nell’ex scuola nella zona della Partaccia. L’amministrazione comunale vorrebbe oggi sfrattarli dalla struttura senza però fornire loro una soluzione abitativa consona ai loro bisogni primari.

La famiglia -conclude Mangiaracina- non chiede altro che una stanza dove poter dormire assieme e cucinare i propri pasti come adesso riescono a fare in via Delle Tortore. Le condizioni economiche disastrose in cui purtroppo si trovano non gli consentirebbero di mangiare presso bar o ristoranti come previsto dalla soluzione immaginata dagli uffici comunali. Ci appelliamo al sindaco Alessandro Volpi ed all’assessore Fiori per trovare al più presto una soluzione.

ore: 13:01 | 

comments powered by Disqus