ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

sabato, 7 ottobre, 2017

https://www.antenna3.tv/2017/10/07/arrestata-dai-carabinieri-una-banda-di-sei-rumeni-che-rubavano-in-abitazioni-ed-esercizi-commerciali-il-loro-obiettivo-erano-prevalentemente-le-macchine-videopoker-lultimo-fatale-tentativo/

Mediavideo Antenna3

ARRESTATA DAI CARABINIERI UNA BANDA DI SEI RUMENI CHE RUBAVANO IN ABITAZIONI ED ESERCIZI COMMERCIALI; IL LORO OBIETTIVO ERANO PREVALENTEMENTE LE MACCHINE VIDEOPOKER. L’ULTIMO FATALE TENTATIVO E’ STATO IN UN LOCALE DI MASSA

di  Redazione web

I carabinieri di Massa hanno sgominato una banda di sei rumeni responsabili di un tentativo di furto con spaccata all’Inghi bar lo scorso 30 settembre: obiettivo erano le macchinette videopoker, come probabilmente in altri casi al vaglio della procura. Si tratta di cinque uomini ed una donna, tra i 23 e i 29 anni: lei assieme al fidanzato facevano da palo, mentre gli altri quattro con un piccone e con un tombino divelto rompevano il vetro antisfondamento e la grata in ferro per entrare nel locale. Avevano anche rotto il sistema di videosorveglianza, ma non è bastato a bloccare l’allarme che è scattato mandando all’aria il piano criminale. Un modus operandi ritenuto professionale tanto da far pensare ad altri episodi riconducibili allo stesso gruppo. Le indagini coordinate dal pm Roberta Moramarco infatti proseguono per capire se il gruppo abbia agito in altri furti simili avvenuti in Versilia: gli inquirenti stanno lavorando su sei casi, avvenuti tra agosto e settembre, e stanno verificando una serie di furti in Lunigiana. E non è esclusa la partecipazione di altre persone.

La banda da sei mesi risiede regolarmente a Marina di Massa: tutti disoccupati e con un tenore di vita molto agiato. Giravano con auto di lusso e di grossa cilindrata, con vestiti alla moda e cellulari di ultima generazione. Quattro di loro hanno pregiudizi specifici per reati contro il patrimonio, due sono incensurati; ad uno di loro, di 24 anni, era già stato notificato un ordine di custodia dalla procura di Pistoia per un furto aggravato dello scorso marzo.

Agivano sempre di notte prendendo di mira in particolare esercizi commerciali con videopoker. In casa avevano altri beni rubati come un pc Apple ed una bicicletta elettrica Harley Davidson del valore di 4 mila euro restituita al proprietario. Dopo l’udienza di convalida, sono stati trasferiti nei carceri di Massa, Pisa e La Spezia.

 

ore: 14:12 | 

comments powered by Disqus