ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

giovedì, 16 febbraio, 2017

https://www.antenna3.tv/2017/02/16/gressoney-quattro-scalatori-italiani-morti-per-il-crollo-di-una-cascata-di-ghiaccio-gli-alpinisti-tra-cui-alcuni-spezzini-stavano-per-salire-quando-la-lastra-si-e-staccata-dalla-parete/

Mediavideo Antenna3

Gressoney, quattro scalatori italiani morti per il crollo di una cascata di ghiaccio. Gli alpinisti, tra cui alcuni spezzini, stavano per salire quando la lastra si è staccata dalla parete

di  Redazione web

Sono quattro, tutti italiani, gli scalatori morti per il crollo della cascata di ghiaccio  “Bonne Année” avvenuto nella tarda mattinata di oggi a Gressoney-Saint-Jean, in Val d’Aosta. Le vittime stavano per salire quando la gran parte della parete ghiacciata si è staccata dalla roccia. Un altro alpinista, ,  è rimasto ferito ed è stato ricoverato all’ospedale Parini di Aosta. Il soccorso alpino è intervenuto anche con l’elicottero che ha provveduto anche al trasporto delle cascata ghiaccio val d aosta 16 2 17salme ad Aosta. Secondo quanto si è finora accertato, il distacco sarebbe avvenuto mentre un ghiacciatore arrampicava e altri quattro si trovavano alla base della cascata. La Bonne Année era considerata la salita ghiacciata più sicura della Val d’Aosta ed è facilmente raggiungibile per tutti dopo una passeggiata di 5 cinque minuti che parte da un parcheggio. La temperatura è piuttosto alta nella zona da qualche giorno. Al momento della tragedia c’erano quasi 11 gradi.
Tra le vittime della tragedia alcuni liguri, residenti nella provincia di La Spezia.

E’ la seconda tragedia in montagna con quattro morti nell’arco di due giorni: l’ultima in Alta Savoia dove il distacco di una slavina ha provocato altre quattro vittime.

ore: 13:35 | 

comments powered by Disqus