Hanno presentato direttamente a presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, i problemi con i quali si trovano a confrontarsi ogni giorno gli studenti del liceo artistico e musicale “Palma” di Massa ricevuti in delegazione al Palazzo Ducale.

“Lo scorso anno sono stati fatti lavori per la messa in sicurezza dei soffitti, e questo lo apprezziamo, hanno detto, ma ci sono anche altri problemi che riteniamo debbano essere affrontati, a cominciare dalla situazione di alcuni servizi igienici, passando alla verifica di alcuni pannelli delle controsoffittature, fino alla necessità di nuovi spazi. Infatti il liceo musicale sta crescendo (dall’istituzione è arrivato al terzo anno, il prossimo ci sarà una quarta, quindi). Il problema forse più sentito, per la sezione artistico, è quelle del cantiere, ovvero dei laboratori con macchinari, che ci dicono non essere a norma e quindi di fatto non possiamo usare. Non poter usare questi laboratori va a discapito della nostra formazione”.

Il presidente ha ringraziato gli studenti per essere venuti a rappresentare le loro problematiche attraverso un confronto, sempre aperto e disponibile, e che è utile all’amministrazione.

“Non è mia abitudine promettere cose che non posso mantenere – ha detto Lorenzetti alle studentesse e studenti presenti – e non metto le mani avanti o voglio giustificarmi, ma sapete la condizione in cui sono state ridotte le Province ed i loro bilanci. Detto questo sono comunque per fare tutto quello che è possibile nell’immediato e in prospettiva”.

Rispetto al Palma lo scorso anno oltre all’intervento di messa in sicurezza dei soffitti è stato fatto anche un intervento sull’impianto di riscaldamento.

“Per i problemi più urgenti – ha aggiunto il presidente – mi impegno a fare un sopralluogo all’istituto assieme ai nostri tecnici e alla vostra dirigenza per vedere che cosa è fattibile nell’immediato. Per quanto riguarda gli spazi per il liceo musicale stiamo valutando la soluzione ottimale che potrebbe essere quella di trasferire aule e laboratori nell’edificio, moderno, che ospitava la caserma dei carabinieri, a un centinaio di metri dal liceo.

Rispetto ai laboratori credo che rientrino in quel concetto di filiera corta, legata alla risorsa marmo: è interesse quindi non solo vostro e nostro che funzionino, ma anche di un contesto economico. E se non ci si fa da soli occorre chiedere un aiuto attraverso il sistema della sponsorizzazione al mondo imprenditoriale. Mi impegno personalmente in questo senso e inviterà gli imprenditori a darci una mano in questo senso, portandoli, anche, se ne è il caso, a visitare il cantiere del Palma” ”.

Infine Lorenzetti si è soffermato sulla questione palestra, anche se gli studenti non l’avevano sollevata: “Mentre parliamo un nostro tecnico è impegnato in un incontro per una soluzione temporanea, grazie alla disponibilità del Comune di Massa, presso la sala d’armi utilizzata per la scherma e per il cui uso sono necessari alcuni accorgimenti. Ma come amministrazione stiamo valutando su una soluzione definitiva. L’area l’abbiamo già individuata ed è quella del garage autorimessa della amministrazione, in via Giorgini, a Massa, sempre poco distante dal Liceo.

È un intervento dal costo stimato di circa 200-250 mila euro, una cifra importante che non è facile reperire, ma il nostro impegno ce lo vogliamo mettere”.