Con un ordinanza del dirigente Lavori Pubblici della Provincia, è fatto obbligo di montare pneumatici da neve o avere le catene a bordo su tutte le strade provinciali dal 15 novembre al 30 marzo. Per Micheloni, capogruppo della Lega Nord “è un provvedimento  eccessivo che potrebbe colpire anche chi fa pochi chilometri o si sposta solo per andare al supermercato: se è vero che la maggior parte delle strade provinciali insistono nella Lunigiana (territorio montano), è pur vero che importanti e strategiche arterie di competenza dell’Amministrazione Provinciale attraversano l’area di costa (Viale Zaccagna, Via Marchetti, Via Dorsale, Via Massa-Avenza, Via Oliveti…).  Siamo favorevoli ad azioni e alla prevenzione dei disagi e all’invito ad una maggior sicurezza nelle strade, ciò significa che la Provincia dovrebbe provvedere in maniera più efficace alla manutenzione e, ove e quando necessario, ad un adeguato spargimento del sale, e non a scaricare le responsabilità sui cittadini.

A Como è accaduto qualcosa di simile, la Provincia ha emesso l’ordinanza per il secondo anno consecutivo ma anche in riva al Lario Provincia e Prefettura hanno trovato un accordo affinché non siano affibbiate multe, quantomeno, a chi ha dimenticato le catene nelle giornate di sole. A Varese il sindaco Attilio Fontana decide oggi il da farsi, ma si avvia a seguire la strada di Como: «Credo che non vada esasperata la gente – afferma il primo cittadino leghista – se ci sarà il sole diremo alla nostra polizia locale di non applicare sanzioni».

Inoltre, come mai simili iniziative non trovano riscontro in altre Province?