Come giovani in questo ultimo anno abbiamo imparato che i frutti migliori si raccolgono quando alle polemiche si sostituisce il dialogo, la partecipazione e le idee costruttive. Per noi è veramente difficile smentirci ed esprimere quanto segue alimentando la polemica politica sulle responsabilità dei recenti disastri ed avremmo sinceramente preferito non farlo, ma siamo rimasti colpiti dal recente intervento sulla stampa locale del segretario comunale del PD Cesare Ugolotti nel quale chiede al sindaco, Rorberto Pucci, di accertare la responsabilità sul dissesto idrogeologico del nostro territorio. Ora non sappiamo se la città sia stanca di questi giochetti, ma possiamo sicuramente affermare che i giovani lo sono. Come giovani non possiamo e non vogliamo chinare la testa oltre. Se il nostro territorio vive questa situazione di emergenza grave non si possono sicuramente imputare le colpe solamente all’attuale amministrazione, le responsabilità vanno condivise anche con le amministrazioni di varia natura politica che hanno precedentemente governato la nostra città. Visto che viviamo in un territorio da anni gravemente saccheggiato, dal futuro incerto e soprattutto visto che come giovani abbiamo veramente poco da perdere, permetteteci di urlare il nostro sdegno verso chi sta sfruttando questa situazione di emergenza per cercare di guadagnare consenso politico.

Riteniamo che la mancanza di onestà intellettuale da parte di certa politica sia veramente evidente, vivere in questa città sta diventando difficile ed è per questo motivo che sentiamo la necessità di chiedere una decisiva svolta a tutte le forze politiche perchè agiscano in nome del bene comune nel rispetto di ogni singolo cittadino e cittadina massesi e non nel bieco interesse di pochi.

Queste parole non sono a difesa dell’attuale amministrazione Pucci, alla quale chiediamo di assumersi le responsabilità, ma un invito alla condivisione delle stesse, senza le quali questo territorio difficilmente potrà superare tutti i suoi problemi.

Sono questi i motivi che ci portano a dire basta a questi inutili tafferugli su stampa. Invitiamo dunque tutti i politici a riscoprire il vero significato di “amministrare la questa città, perchè ne abbiamo bisogno tutti e tutte.

Il coordinamento del gruppo Massa non è una città per giovani

polis” e a fare qualcosa di positivo per