Ieri pomeriggio, al rientro dalla “Festa d’Autunno” svoltasi a Carrara, i coniugi Cattani, custodi del Comune, avrebbero ritrovato la consueta brutta sorpresa: vandali hanno distrutto e sporcato il “box” antistante la loro abitazione e divelto persino il cancello. Ancora una volta sarebbe stata sporta denuncia ma Francesco Cattani ammette di aver poca fiducia che ciò possa servire a qualcosa. Da troppi anni infatti adolescenti occuperebbero quotidianamente le aree del parcheggio e dei giardini nel retro del Palazzo Civico; quelle dinanzi agli uffici delle “Relazioni Pubbliche e Stampa” ed anche la scala d’accesso alle aule Consiliari e di Rappresentanza disturbando la quiete anche in orari notturni con schiamazzi, senza contare le scritte lasciate ovunque con bombolette spray. “Tempo fa qualcuno ci ha rubato due biciclette e danneggiatone una terza, elettrica”, afferma la moglie e conclude, “troppe volte ci siamo rivolti invano a chi di dovere, ma ora la mia famiglia ha paura persino ad ammonirli. Paura di ritorsioni”.