ilari giovanniQuesto articolo può essere commentato sul Blog

180 milioni di euro di indebitamento comunale. A dettare le cifre sul bilancio economico in rosso del comune di Carrara è Gianni Ilari, consigliere comunale Pdl a Carrara, che – tra le cause – indica i soldi spesi per la strada dei marmi, le mancate entrate dall’area fronte porto, i mancati incassi di tutti gli edifici concessi a vario titolo alle varie associazioni. Una voce altrettanto consistente per l’indebitamento, commenta Ilari, sono le spese sbagliate, come quelle per la Padula, per la quale ad aprile 2008 sono stati spesi oltre  400 mila euro, che comprendono i lavori di recupero Villa Fabbricotti (1.476.000,00 euro per il terzo lotto) e suoi annessi, come la scuola scuderia per la quale sono stati spesi oltre 1 milione di euro, la scuola scultura, i lavori di recupero Parco, i giochi, la recinzione in legno e le panchine. Infine quasi 220 mila euro sono stati spesi per il ponte pedonale in legno massello, che, al contrario di quello lamellare, commenta Ilari, ha bisogno di più manutenzione ed è meno resistente. La via di accesso al ponte, poi, riservata ai diversamente abili, secondo Ilari sembra una rampa di lancio, per non parlare di due scale in marmo Carrara che dovrebbero portare al piano secondo, ma che sono chiuse con cancelli in ferro. Quattro ascensori, infine, sono murati, a causa della mancanza dei soldi. Una situazione su cui riflettere, secondo Ilari. Una richiesta di intervento immediato