ore:  12:58 | Codice giallo per rischio idrogeologico-idraulico e temporali forti fino alle ore 20 di oggi domenica 21 giugno su tutto il territorio toscano

ore:  16:12 | Rete oncologica regionale, approvate le nuove Linee di indirizzo

ore:  13:18 | emessa allerta colore giallo per rischio idregeologico e temporali forti a partire dalle ore dalle ore 13.00 alle ore 18.00 di Giovedì, 11 Giugno 2020

ore:  13:30 | Emessa allerta colore Arancio per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 00.00 di giovedi 11 giugno alle ore 13.00 di giovedi 11 giugno 2020

ore:  15:04 | allerta di colore Giallo per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore 13.00 Martedì, 09 Giugno alle ore 23.59 Mercoledì, 10 Giugno 2020

mercoledì, 31 ottobre, 2018

http://www.antenna3.tv/2018/10/31/l-comune-di-massa-prosegue-con-numerosi-interventi-per-rimuovere-le-molte-piante-crollate-oggi-e-stato-abbattuto-il-grosso-albero-in-piazza-liberazione/

Mediavideo Antenna3

IL COMUNE DI MASSA PROSEGUE CON NUMEROSI INTERVENTI PER RIMUOVERE LE MOLTE PIANTE CROLLATE. OGGI E’ STATO ABBATTUTO IL GROSSO ALBERO IN PIAZZA LIBERAZIONE.

di  Redazione web

Continua senza sosta il lavoro del comune di Massa per mettere in sicurezza strade e verde pubblico dopo il maltempo che si è abbattuto sul territorio nella giornata di lunedì; decine di alberi abbattuti, smottamenti, tetti scoperchiati, danni «al momento ancora impossibili da quantificare perché siamo ancora in fase di intervento» dichiara Marco Guidi, assessore ai Lavori pubblici e Protezione civile del comune di Massa che assicura, «il report e la stima economica sarà inviata alla Regione Toscana che ha già dichiarato lo stato di emergenza regionale».

Le forti raffiche di vento non hanno risparmiato le piante, in particolare i pini, su tutto il territorio comunale, dai monti al mare. Altri due alberi sono caduti nel parco della Ugo Pisa, solo al parco in Partaccia ne sono stati contati una trentina e nel pomeriggio il settore lavori pubblici è intervenuto per abbattere il grosso pino in piazza Liberazione. «Quella pianta era già pericolante e in questi giorni l’abbiamo monitorata – spiega l’assessore – il marciapiede dell’aiuola ora è completamente fratturato, quindi si è reso necessario l’intervento per salvaguardare l’incolumità pubblica; terminata la

messa in sicurezza, lo sostituiremo con un altro albero».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Operai all’opera anche in località Casania dove un grosso masso si è staccato dal monte finendo sulla strada. Tra i danni maggiori si riscontrano quelli sul Lungomare di Ponente, il tratto di strada crollato portandosi dietro le cabine del bagno Marchini, e al mercato ortofrutticolo delle Jare dove, nella parte vecchia del tetto, si è staccata parte della copertura con conseguenti infiltrazioni di acqua. «Abbiamo posizionato teli a protezione della attività – dice Guidi – e messo in sicurezza le lampade interne che oscillavano dal soffitto, ma servirà poi un intervento di ripristino». Stessa cosa per il cimitero di Turano, riaperto al pubblico, dove è stata rimossa la copertura; già in programma anche il progetto per il rifacimento dell’illuminazione a terra per cui i cittadini avevano anche raccolto firme. «Stiamo monitorando e pressando Erp per i lavori, già iniziati, al palazzo di via Donne Partigiane e consentire alle famiglie di rientrare nelle proprie abitazioni» continua Guidi. Contemporaneamente, l’amministrazione sta eseguendo verifiche alla casa di fronte dove è entrato il pannello staccatosi dall’edificio popolare. Finita la fase dell’allerta, l’amministrazione ha voluto manifestare apprezzamento e ringraziamento per l’opera svolta dal coordinamento delle associazioni di volontariato di protezione civile: «in piena collaborazione con la Protezione Civile comunale i volontari si sono adoperati per far fronte all’emergenza maltempo con dedizione e professionalità».

ore: 17:24 | 

comments powered by Disqus