ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

venerdì, 19 dicembre, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/12/19/individuato-e-arrestato-dai-carabinieri-il-rifornitore-della-cocaina-in-lunigiana/

Mediavideo Antenna3

Individuato e arrestato dai Carabinieri il rifornitore della cocaina in Lunigiana

di  Redazione web

droga carabinieriA Villafranca in Lunigiana, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pontremoli, dopo una breve ma articolata attività d’indagine, coadiuvati dal personale della locale Stazione, hanno arrestato il cittadino albanese Resuli Agim, 35enne, operaio, residente a Villafranca in L..

Nella tarda mattinata di ieri, infatti, i militari, avendo accertato che il cittadino albanese era un importante rifornitore di droga non solo di piccoli spacciatori, ma anche di alcuni consumatori della c.d. “società bene” della Lunigiana”, da Pontremoli fino ad Aulla e dintorni, hanno sottoposto a perquisizione personale e domiciliare l’albanese, rinvenendo presso la sua abitazione, occultati all’interno di un sacchetto per la spesa, insieme ad altro materiale vario,  due involucri in cellophane e quattro ovuli di plastica contenenti cocaina, oltre ad un bilancino di precisione, materiale solitamente utilizzato per il confezionamento delle dosi di sostanze stupefacenti e 350 euro in contanti verosimilmente provento dello spaccio.

La cocaina, per un peso complessivo di circa un chilo e duecento grammi, che doveva essere recapitata ad alcuni fidati e abituali clienti della zona per le prossime festività, se fosse stata regolarmente piazzata, avrebbe fruttato oltre centomila euro.

Tutto il materiale è stato sequestrato.

L’arrestato, completate le attività d’ufficio, è stato associato presso la Casa Circondariale di Massa in attesa del giudizio per direttissima.

I carabinieri stanno esaminando la posizione degli acquirenti dell’arrestato, per cui non è da escludere che l’indagine possa portare presto ad ulteriori sviluppi.

 

 

ore: 10:11 | 

comments powered by Disqus