ore:  11:45 | Maltempo, codice giallo per temporali e rischio idrogeologico per tutta la regione

ore:  10:55 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti dalle ore 22.00 di Giovedì 15 Ottobre alle ore 10.00 di Venerdì 16 Ottobre 2020

ore:  12:40 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico reticolo minore dalle ore 18.00 di Mercoledì 14 Ottobre alle ore 13.00 di Giovedì 15 Ottobre 2020

ore:  14:14 | Esteso a domani allerta meteo di codice ‘giallo’. Attesi anche forti venti nell’area fiorentina

ore:  13:40 | allerta colore giallo per rischio idrogeologicoidraulico- temporali forti -mareggiate e vento a partire dalle ore 20.00 Martedì, 06 Ottobre alle ore 12.00 Mercoledì, 07 Ottobre 2020

venerdì, 25 ottobre, 2013

http://www.antenna3.tv/2013/10/25/la-guardia-di-finanza-arresta-nota-consulente-fiscale-massese-per-appropriazione-indebita-truffa-e-falsita-materiale-in-atti-pubblici/

Mediavideo Antenna3

LA GUARDIA DI FINANZA ARRESTA NOTA CONSULENTE FISCALE MASSESE PER APPROPRIAZIONE INDEBITA, TRUFFA E FALSITÀ MATERIALE IN ATTI PUBBLICI

di  Redazione web

guardia-finanza_0A SEGUITO DI NUMEROSE DENUNCE PRESENTATE DA EX CLIENTI DELLA NOTA PROFESSIONISTA D.A.M., PRESSO LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI MASSA, GLI UOMINI DEL COMANDO PROVINCIALE DELLA GUARDIA DI FINANZA DI MASSA CARRARA HANNO AVVIATO MIRATE INDAGINI CHE PERMETTEVANO DI ACCERTARE  COMPORTAMENTI FRAUDOLENTI POSTI IN ESSERE DALLA CITATA D.A.M.

IN PARTICOLARE, GLI ESPONENTI AVEVANO DENUNCIATO CHE, A SEGUITO DEL RAPPORTO PROFESSIONALE E DI FIDUCIA INSTAURATO CON LA PROFESSIONISTA, PER CONSULENZE FINANZIARIE, SI ERANO VISTI RECAPITARE DELLE CARTELLE ESATTORIALI DI SVARIATE MIGLIAIA DI EURO, OVVERO ERANO RISULTATI DESTINATARI DI SEQUESTRI AMMINISTRATIVI PER IMPOSTE E TASSE RISULTATE NON PAGATE, MENTRE LE SOMME DOVUTE ALL’ERARIO ERANO STATE CONSEGNATE ALLA CONSULENTE, LA QUALE SI ERA PRESA L’INCARICO DI PROVVEDERE AL VERSAMENTO.

IN REALTÀ LA CONSULENTE RIUSCIVA A CONVINCERE I PROPRI CLIENTI CHE I VERSAMENTI ERANO STATI REGOLARMENTE EFFETTUATI, MOSTRANDO LORO COPIA CARTACEA (MODD. F23 E F24) DI PAGAMENTI CHE, A SEGUITO DELLE INDAGINI SVOLTE DAGLI UOMINI DELLE FIAMME GIALLE, SONO RISULTATI ARTEFATTI, CON APPOSIZIONE DI TIMBRI E FIRME FALSE.

IN TALUNI CASI, LE SOMME CONSEGNATE DAI MALCAPITATI CLIENTI, SAREBBERO STATE UTILIZZATE PER FAR FRONTE A CARTELLE ESATTORIALI INTESTATE AD ALTRI SOGGETTI ED A VOLTE LA STESSA PROFESSIONISTA SE NE SAREBBE APPROPRIATA, NON EFFETTUANDO ALCUN VERSAMENTO.

SONO RISULTATE COINVOLTE ANCHE DUE PERSONE VICINE ALLA CITATA D.A.M., LE CUI POSIZIONI SONO AL VAGLIO DELL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA, PER ANALOGHE FATTISPECIE CRIMINOSE.

NELL’AMBITO DELLE INDAGINI INTRAPRESE, I FINANZIERI HANNO QUANTIFICATO IN CIRCA EURO 132.000 LE SOMME COMPLESSIVE  NON VERSATE ALL’ERARIO.

PERTANTO, RITENENDO PIÙ CHE DOCUMENTATO IL COMPORTAMENTO FRAUDOLENTO POSTO IN ESSERE DALL’INDAGATO (SONO STATI SENTITI, INFATTI, PIÙ DI 80 CLIENTI ED È STATA ACQUISITA COPIOSA DOCUMENTAZIONE) E CONSIDERATO L’INGENTE DANNO PATRIMONIALE A CARICO DELLE PARTI OFFESE, E DI RIFLESSO A CARICO DELLO STATO PER MANCATI INTROITI ERARIALI, ALL’ESITO DELLE INDAGINI, LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI MASSA HA RICHIESTO ED OTTENUTO, DAL GIP DI MASSA, MISURE COERCITIVE PERSONALI CHE SONO STATE ESEGUITE IN DATA ODIERNA, CON LA RESTRIZIONE AGLI ARRESTI DOMICILIARI DI D.A.M.

ore: 12:36 | 

comments powered by Disqus