ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

giovedì, 1 dicembre, 2011

http://www.antenna3.tv/2011/12/01/ecco-le-nuove-tariffe-delle-mense-scolastiche-deliberate-dalla-giunta-comunale-di-massa-oggi-pomeriggio/

Mediavideo Antenna3

Ecco le nuove tariffe delle mense scolastiche deliberate dalla Giunta Comunale di Massa oggi pomeriggio.

di  Redazione

COMUNICATO UFFICIALE DELL’AMMINISTRAZIONE DEL COMUNE DI MASSA

Come già annunciato in tutte le assemblee pubbliche tenutesi nei mesi scorsi, il Sindaco di Massa e l’Assessore alla Pubblica Istruzione hanno incontrato nella mattinata del 1 dicembre i rappresentanti dei genitori delle scuole con refezione scolastica e immediatamente dopo i sindacati confederali, per ridiscutere con tutti loro la rimodulazione delle tariffe del servizio di ristorazione scolastica.

In entrambe le riunioni sono stati innanzitutto richiesti dall’amministrazione ai partecipanti indirizzi e orientamenti relativi alla possibile rimodulazione delle tariffe delle mense scolastiche. Il Sindaco aveva infatti annunciato di essere disponibile ad una revisione se a fronte degli isee presentati, la previsione di entrata si fosse rivelata superiore di 200.000, rispetto a quella dell’anno passato. Da ricordare che nel 2010 a fronte di un’entrata di circa 866.000€ il Comune di Massa ha sostenuto per il servizio di refezione spese per 2.400.000€, a cui vanno sommate le spese fisse di manutenzione delle cucine, personale, utenze, etc.  Poiché l’ipotesi di previsione di entrata pare superare i 200.000€ di cui sopra, si è potuta aprire una discussione che ha visto anche l’illustrazione della ripartizione in fasce di reddito della popolazione come risultante dai modelli Isee consegnati.

Al momento nessun bollettino è ancora stato emesso, quindi le tariffe deliberate a settembre di fatto non sono mai entrate in vigore e pertanto fin dal primo bollettino sarà applicata la nuova tariffazione deliberata oggi stesso dalla Giunta.

La Giunta Comunale ha infatti rivisto le tariffe tenendo fermi alcuni principi fondamentali

–          La progressività della contribuzione sulla base del reddito.

–          Il mantenimento di tutte le agevolazioni già previste, per cui il secondo figlio paga al 50% indipendentemente dalla fascia di reddito e il terzo figlio è esente. Queste misure sono state adottate specificamente come aiuto alle politiche della famiglia.

–          Si è proceduto quindi ad un abbassamento generale di tutte le tariffe rispetto all’ipotesi iniziale, stabilendo un tetto massimo di 6,90€ per coloro che non presentano l’ISEE e di 6,75€ per chi supera i 50.000€ di reddito ISEE, raccogliendo una istanza venuta da più parti.

–          Per tutelare le fasce più deboli sono state previsti scatti di tariffa di soli 25 centesimi di €, per cui ad esempio con un isee fino a 20.000€ si pagherà 4,50€ e fino a 30.000€ isee, 5€ a pasto.

Il Sindaco Pucci e l’Assessore Menchini hanno sottolineato negli incontri della mattinata il fatto che il Comune di Massa si farà carico totalmente dei 529 bambini che risultano esenti: la fotografia della popolazione risultante dall’esame degli ISEE ricevuti è infatti quella di un sostanziale aumento della povertà. Le richieste di esenzione passano infatti da 360 del 2010/2011 a 529 nel 2011/2012. Un impegno specifico è stato assunto per quanto riguarda il pasto veicolato: sarà introdotta una riduzione dall’anno 2012/2013 e  verificata anche la fattibilità di un conguaglio per l’anno in corso.

A fronte della complessiva riduzione delle tariffe saranno infine intensificati i controlli volti ad evitare che le richieste di esenzione non siano giustificate dalle reali condizioni dei nuclei famigliari.

SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

TABELLA DELLE TARIFFE MENSILI DI CONTRIBUZIONE AL SERVIZIO

DIFFERENZIATE IN BASE ALL’ ISEE DEL NUCLEO FAMILIARE

FASCIA DI CONTRIBUZIONE

ISEE DI RIFERIMENTO

QUOTA DA PAGARE PER OGNI PASTO CONSUMATO

EURO

DA EURO

AD EURO

ISEE NON PRESENTATO

6,90

ORDINARIA

OLTRE

50.000,00

6,75

FASCIA RIDOTTA 1

45.000,01

50.000,00

6,25

FASCIA RIDOTTA 2

40.000,01

45.000,00

5,75

FASCIA RIDOTTA 3

35.000,01

40.000,00

5,50

FASCIA RIDOTTA 4

30.000,01

35.000,00

5,25

FASCIA RIDOTTA 5

25.000,01

30.000,00

5,00

FASCIA RIDOTTA 6

20.000,01

25.000,00

4,75

FASCIA RIDOTTA 7

15.000,01

20.000,00

4,50

FASCIA RIDOTTA 8

10.000,01

15.000,00

4,25

FASCIA RIDOTTA 9

5.000,01

10.000,00

4,00

FASCIA ESENTE

0,00

5.000,00

0,00

ore: 19:59 | 

comments powered by Disqus