Si è riunita oggi (giovedì 1° febbraio 2024) la “cabina di regia” istituita dagli enti interessati e dai sindacati confederali CGIL, CISL e UIL, per continuare a fare il punto sugli interventi previsti nel piano di riorganizzazione dell’Azienda USL Toscana nord ovest e sull’impiego delle risorse disponibili sul territorio di Massa Carrara, con i sindaci di Carrara Serena Arrighi, di Massa Francesco Persiani e di Montignoso Gianni Lorenzetti  (che è anche presidente della provincia di Massa Carrara). 

Al confronto partecipano dunque, con cadenza periodica, Regione, Asl, Comuni e organizzazioni sindacali per monitorare gli impegni assunti il 31 agosto scorso, in occasione della visita al monoblocco e in altre sedi territoriali dell’assessore al diritto alla salute e alla sanità della Regione Toscana Simone Bezzini.  

E’ stata approfondita, come consuetudine, la situazione degli edifici sanitari presenti nei comuni di Massa e di Carrara, con la conferma dei tempi previsti per gli interventi in corso alla luce della proroga recentemente accordata dai Vigili del fuoco, fino al mese di luglio 2024, a seguito della richiesta avanzata dall’Asl. Come evidenziato nella precedente riunione, questo permetterà di effettuare tutti i lavori in modo più graduale e programmando in maniera più “diluita nel tempo” anche i trasferimenti per non interrompere l’erogazione dei servizi sanitari. E’ stato ribadito che, fino a quando non saranno completati i lavori nelle nuove strutture, i servizi verranno regolarmente garantiti nelle attuali sedi di erogazione.

Questo il quadro per gli interventi di cui si è parlato nel corso dell’incontro.

Struttura di via Bassa Tambura (Massa).

L’Azienda USL Toscana nord ovest ha confermato anche nella riunione di giovedì 1° febbraio che si stanno attuando le azioni necessarie con l’obiettivo di mantenere i livelli di servizi.

L’iter progettuale per la nuova Casa della comunità va avanti in maniera regolare. E’ stata completata l’operazione di verifica della presenza di ordigni bellici nell’area interessata e non è stato rilevato niente. L’ufficio tecnico dell’Asl è quindi in stretto contatto con i progettisti (era stato affidato l’incarico per la progettazione e realizzazione dell’opera sotto forma di appalto integrato) per poter dare inizio ai lavori il prima possibile.

Struttura di Montignoso

Il percorso prosegue nei termini previsti. Inizierà entro breve l’attività di demolizione propedeutica alla realizzazione della nuova Casa della comunità.

Palazzina H  Monterosso (Carrara)

I lavori di adeguamento interno sono in corso nel rispetto delle tempistiche indicate. La conclusione dei lavori è quindi confermata per fine febbraio con inizio dell’attività ad inizio marzo.

Ambulatori mobili Monterosso (Carrara) 

Prosegue l’intervento di installazione degli ambulatori mobili a Carrara. Il termine dell’intervento edilizio è previsto in questo mese di febbraio, mentre l’inizio dell’attività è stato posticipato di alcuni giorni ed è adesso previsto per l’inizio di marzo. Questo sempre nell’ottica di eseguire i lavori in modo graduale e con una programmazione più “diluita nel tempo”.

Monoblocco Monterosso (Carrara) – piano rialzato

I lavori stanno procedendo secondo la programmazione prevista e considerando le tempistiche degli altri interventi. Alcune attività potranno già partire intorno al 20 febbraio mentre l’avvio completo dei servizi ci sarà con i primi di marzo.

Monoblocco Monterosso (Carrara) – ex Pronto soccorso  

Tutto confermato per la conclusione dell’intervento edilizio e l’inizio dell’attività di questa area, il cui utilizzo permette di venire incontro a varie esigenze e di alleggerire la pressione su Monoblocco e ambulatori mobili. L’avvio è confermato per il 20 febbraio.

RSA di Fossone (Carrara)

Come già evidenziato nella precedente riunione della cabina di regia, il cantiere sulla nuova sede delle Cure intermedie va avanti e l’Asl ha programmato la fine dell’intervento per la fine di marzo, con inizio dell’attività a fine aprile – inizio maggio.

Le organizzazioni sindacali hanno rinnovato alla Asl la richiesta della massima attenzione sul mantenimento dei livelli occupazionali nell’ambito dei servizi esternalizzati.

Questo percorso all’insegna della condivisione e della trasparenza proseguirà regolarmente. L’obiettivo della “cabina di regia” – che tornerà a riunirsi il prossimo 15 febbraio – è infatti quello di lavorare in sinergia, per il bene della comunità, svolgendo un ruolo di monitoraggio e di controllo sugli interventi in atto per continuare a garantire l’assistenza sanitaria nel territorio di Massa Carrara.