I Carabinieri della Stazione di Fivizzano nella giornata di ieri, hanno tratto in arresto un 51enne di origine marocchina, domiciliato in quel comune in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Massa.

L’uomo, che il 2 settembre era stato arrestato a Livorno per un furto di un portafoglio, era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Fivizzano con relativa permanenza notturna nella propria abitazione dalle 20.00 alle 06.00 del mattino, è riuscito in poco tempo a violare più volte questa misura.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata quando, il 19 ottobre, i carabinieri della locale stazione sono andati a casa sua a controllarlo e lui non c’era presentandosi solo 2 giorni dopo e dichiarando candidamente ai militari che si era recato per qualche giorno a Sarzana (SP) a casa di amici.

Il gip del Tribunale di Massa, avallando le richieste dei militari, ha emesso nella giornata di ieri l’aggravamento della misura cautelare nei confronti dell’uomo, il quale è stato arrestato dai carabinieri e sottoposto al regime degli arresti domiciliari.