A seguito degli incidenti avvenuti a Massa in via Aurelia Ovest, nei pressi del ristorante “Mc Donald’s”, il giorno 8 aprile 2018, alle ore 14.00 circa, poco prima dell’incontro di calcio Massese-Viareggio, valido per il campionato di serie D, la Polizia ha deferito in stato di libertà alla Autorità Giudiziaria, 39 tifosi appartenenti alle due compagini, 33 del Viareggio e 6 della Massese.

Nel mese di agosto u.s., terminata l’attività di indagine, ai predetti è stato notificato, dalla Questura di Massa Carrara, l’avviso di avvio di procedimento per l’eventuale emissione del DASPO (Divieto Accesso manifestazioni SPOrtive).

In questi giorni sono stati emessi e notificati i predetti provvedimenti nei confronti di 6 tifosi della Massese, 1 per la durata di due anni, 2 per la durata di un anno e 3 per la durata di cinque anni, con obbligo di firma, atteso che questi ultimi tifosi erano già stati destinatari in passato di analoghi divieti.

In tutti e tre i casi, le sole misure dell’obbligo di firma, non sono state tuttavia convalidate dal GIP.

Per i tifosi del Viareggio sono ancora in corso le valutazioni delle singole posizioni.