ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

lunedì, 10 settembre, 2018

https://www.antenna3.tv/2018/09/10/cala-il-sipario-su-con-vivere-2018-il-festival-organizzato-dalla-fondazione-cassa-di-risparmio-di-carrara-registra-il-tutto-esaurito/

Mediavideo Antenna3

Cala il sipario su Con-vivere 2018. Il Festival organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara registra il tutto esaurito.

di  Redazione web

Ottantasei fra appuntamenti e iniziative in programma, 22 location nel centro storico coinvolte, 30 ospiti e 230 giovani volontari delle scuole superiori: sono i numeri della quattro giorni di Con-vivere 2018, il Festival organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara che chiude con un bilancio decisamente positivo. Numeri che si presentano in crescita rispetto alle scorse edizioni, nonostante un budget solo di poco superiore a quello dello scorso anno.
La soddisfazione dell’organizzazione non può che tradursi in un sincero ringraziamento a tutti gli sponsor e partner, agli operatori coinvolti, alle persone che hanno lavorato per la buona riuscita della manifestazione e soprattutto al pubblico che ha partecipato con attenzione e coinvolgimento.

Le  due mostre in programma:  “Dal mont al pian. Il lavoro del marmo” e “Infanzia rubata. Un secolo di lavoro minorile” rimarranno aperte su richiesta e per le scuole fino al 30 settembre con visite guidate. La prima, “Dal mont al pian. Il lavoro del marmo”,è allestita al primo piano di Palazzo Binelli. Realizzata in collaborazione con Fondazione Marmo, propone un’alternarsi di foto d’epoca Archivio Storico “Cav. Ilario Bessi” e foto di oggi Ernesto Tuliozi in un raffronto significativo sui vari momenti che scandiscono la lavorazione del marmo: estrazione, taglio, lavorazione artistica e commercio.  L’altra, “Infanzia rubata. Un secolo di lavoro minorile”, in collaborazione con Accademia Apuana della Pace, allestita presso l’Accademia di Belle Arti è promossa da Fondazione A. Colonnetti ed è dedicata alle fotografie di Lewis Wickes Hine (1874-1940). Le prenotazioni stanno già arrivando e invitiamo a prendere contatti con la segreteria: 0585 55249 e info@con-vivere.it

La Fondazione, come nota a margine, sottolinea che Il tema dell’intervento di Philippe Daverio era “Arte del marmo. Da Michelangelo al ‘900”. Le esternazioni riguardanti le tematiche locali sono state una iniziativa del conferenziere che ovviamente non rappresenta “una posizione” del festival come tale, che, quando si occupa di attualità, adotta la formula del dibattito. Lo ha fatto in passato e lo avrebbe fatto anche in questo caso se il taglio dell’intervento non fosse stato di storia dell’arte.
Anche al di fuori del festival siamo comunque disponibili a ospitare in un convegno o un dibattito sul tema “Ambiente e cave” con interventi e prospettive diverse.
Per quanto riguarda invece il tema del ruolo del sindacato, è stato scelto di trattarlo con un taglio storico e non politico e a questo sono state dedicate due conferenze: quella di Fabrizio Loreto in apertura del Festival e quella di Francesco Bertolucci sull’esperienza anarchica.

ore: 15:57 | 

comments powered by Disqus