ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

mercoledì, 25 luglio, 2018

https://www.antenna3.tv/2018/07/25/cava-fornace-baccelli-lavoriamo-per-rispettare-indirizzo-politico/

Mediavideo Antenna3

Cava Fornace, Baccelli: lavoriamo per rispettare indirizzo politico

di  Redazione web

Audizione dellassessore allAmbiente Federica Fratoni. Il presidente della commissione Ambiente: Cè una evidente discrasia tra quanto richiesto dal Consiglio e i paletti tecnici che ci sono stati rappresentati. Il progetto risulta autorizzato e sottoposto a Via fino allultima fase

“Continueremo a lavorare perché l’indirizzo già espresso dal Consiglio sia rispettato. Certo è che il quadro rappresentato non è di facile soluzione e, lo dico chiaramente, contraddice la nostra volontà politica”. È chiaro il presidente della commissione Ambiente Stefano Baccelli (Pd) che sulla discarica di Cava Fornace, ex cava Viti a cavallo tra i Comuni di Montignoso (Ms) e Pietrasanta (Lu), conferma impegni presi nel corso dell’audizione svolta lo scorso 11 luglio con il sindaco di Forte dei Marmi, Bruno Murzi, e con i comitati favorevoli alla chiusura del sito.

L’incontro di oggi, mercoledì 25 luglio, con l’assessore all’Ambiente Federica Fratoni, è servito a fotografare lo stato dell’arte e mettere in luce “paletti tecnici” sui quali il presidente assicura il personale impegno. Se una mozione per la “celere chiusura della discarica” è stata approvata all’unanimità nel dicembre scorso, un’altra è già stata depositata e “sarà iscritta all’ordine del giorno della prossima seduta di Consiglio (martedì 31 luglio, mercoledì 1 agosto). Il testo, di cui Baccelli risulta tra i firmatari, sarà rivisto e modificato. “Rispetto al quadro autorizzatorio la situazione appare tecnicamente difficile” dichiara il presidente che conferma la volontà di dare “esito positivo” ad indirizzi politici espressi e “nonostante i paletti tecnici che ci sono stati rappresentati”.

Paletti che se da un lato confermano quanto già dichiarato dall’assessore lo scorso 26 giugno in aula, e ribadiscono “diritti acquisiti” difficilmente aggirabili, dall’altro aggiornano lo stato dell’arte della discarica e le tre fasi di coltivazione. Il progetto, dichiara l’assessore, risulta “tutto autorizzato e sottoposto a Via” (Valutazione d’impatto ambientale) fino all’ultimo step, la cosiddetta fase tre che consente il riempimento del sito fino alla quota massima consentita (+98 metri sul livello del mare).

 

ore: 17:12 | 

comments powered by Disqus