ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

venerdì, 6 luglio, 2018

https://www.antenna3.tv/2018/07/06/il-parco-delle-alpi-apuane-affronta-lesame-del-certificatore-di-europarc/

Mediavideo Antenna3

Il Parco delle Alpi Apuane affronta l’esame del certificatore di Europarc.

di  Redazione web

Il Parco delle Alpi Apuane ha superato un’altra tappa del lungo e complicato percorso di adesione alla Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle aree protette,il protocollo ideato da Europarc Federation, che ha come obiettivo la gestione sostenibile del turismo nelle aree protette, tenendo conto delle necessità dell’ambiente naturale, dei visitatori e delle comunità ed attività imprenditoriali locali. Lo scorso 29 dicembre, dopo cinque anni di lavoro, il Parco aveva inviato ad Europarc Federation tutta la documentazione necessaria per sostenere la propria candidatura e nei giorni scorsi, così come prevede la prassi, si è svolta la visita del verificatore CETS Filippo Belisario.

Sono stati tre giorni intensi che si sono svolti secondo un programma articolato di incontri con diversi soggetti aderenti, pubblici e privati, che si è svolto in diverse realtà dell’area protetta da Equi a Levigliani Tre giorni in cui il valutatore ha “fatto l’esame” al Parco delle Apuane verificando la presenza dei requisiti dichiarati per ottenere l’adesione alla Carta Europea per il turismo sostenibile.

 

“State lavorando con impegno – ha detto il valutatore Belisario nell’incontro con il Forum della comunità locale che si è svolto nella sede della GeoFarm di Bosa di Careggine – Il vostro Parco ha geologia, natura, storia degli uomini, architettura e il percorso che avete deciso per ottenere la certificazione è molto importante per la popolazione e per gli operatori in particolare che potranno fregiarsi di un marchio qualità e arricchire la loro offerta. Immaginate la Carta del turismo – ha concluso – come uno strumento a vostra disposizione e apprezzate il fatto che il Parco voglia dialogare e ascoltare le vostre richieste”.

 

Del resto le ricadute economiche per il territorio in area Parco si preannunciano considerevoli se si pensa che l’intero progetto della CETS prevede interventi e azioni che superano i 2 milioni di euro nel quinquennio 2018-2022.

 

“Gli apprezzamenti del nostro verificatore lasciano ben sperare – ha detto il Presidente dell’Ente Parco Alberto Putamorsi– Solo tra qualche mese sapremo se Europarc ci avrà promossi. E sarebbe una cosa importante tanto più che in Toscana nessun Parco Regionale ha ancora ottenuto questo riconoscimento.”

 

ore: 16:48 | 

comments powered by Disqus