ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

venerdì, 11 maggio, 2018

https://www.antenna3.tv/2018/05/11/menchini-civ-lampliamento-per-favorire-erosione/

Mediavideo Antenna3

MENCHINI (Civ.):” L’AMPLIAMENTO PER FAVORIRE EROSIONE”.”

di  Redazione web

L’ampliamento del Porto di Marina di Carrara sarebbe un gravissimo danno per il nostro litorale; anche su questo tema l’Amministrazione Volpi non ha preso posizione, è rimasta alla finestra.

L’Amministrazione Provinciale guidata dal Sindaco di Montignoso (Gianni  Lorenzetti) , a guida PD, ha sottoscritto l’ accordo di programma, aderendo dunque al progetto di ampliamento.

Si espone il candidato Sergio Menchini, ricordando il ricorso al Tar presentato dal sindaco fortemarmino, Bruno Murzi, e da altri Enti e Associazioni : “diversi comuni si sono attivati per fermare questa operazione. Quale è la posizione dei sindaci del PD?”

L’amministrazione del comune versiliese si è mobilitata per fermare il progetto che sarebbe causa di ulteriori fenomeni di erosione. Davanti al tribunale amministrativo è stato impugnato l’atto che riporta l’accordo sottoscritto tra la Regione Toscana, la provincia di Massa Carrara, il Comune di Carrara e il Sistema portuale del Mar Ligure Orientale con a capo la presidente Claudia Roncallo. Un timore che cresce di giorno in giorno, sentito dai titolari degli stabilimenti balneari versiliesi e dall’amministrazione Murzi come duro colpo alla costa e all’inevitabile erosione che ne deriverebbe. “E’ un rischio concreto —prosegue Menchini—, la difesa delle spiagge è una battaglia che viene combattuta da diverso tempo, non possiamo rimanere indifferenti di fronte a questo gravissimo pericolo”.

“Vengono stanziati milioni di euro per il ripascimento delle spiagge e contemporaneamente si sottoscrivono accordi per l’ampliamento del Porto di Marina di Carrara che, secondo i più, è la prima causa del fenomeno dell’erosione”.

L’intesa per questa operazione intervenne nel 2015.

Parliamo di azioni con conseguenze che avranno effetto su tutto il litorale, con uno stravolgimento della costa, quella massese in primis.

Il nostro territorio è colpito dall’erosione; “l’ampliamento sarebbe la ciliegina sulla torta per favorire la disgregazione della nostra costa”.

Già nel 2015 le dichiarazioni di Alessandro Volpi denotavano una mancata presa di posizione: “aspettiamo che gli organi competenti si pronuncino sulle valutazioni di impatto —dichiarò Volpi riferendosi all’ampliamento —. E’ un progetto importante anche per Massa, perché servirebbe anche la zona industriale ma non possiamo permettere conseguenze negative sul territorio”. E’ arrivato il momento di farsi avanti per il bene della costa, dei cittadini e del turismo.

Se l’Amministrazione di Massa è favorevole all’ampliamento del Porto di Marina di Carrara, lo dica chiaramente e se ne assuma la responsabilità di fronte a tutti gli operatori turistici.

La nostra posizione è chiara, come sempre: il turismo, con la cultura, rappresentano il motore di sviluppo della ripresa.

La nostra costa rappresenta il bene su cui investire e da proteggere.

Non possiamo consentire che le nostre spiagge scompaiano definitivamente.

Ciò richiede un chiaro no all’ampliamento del Porto di Marina di Carrara e l’assunzione di tutte le iniziative necessarie per contrastare tale progetto.

ore: 12:59 | 

comments powered by Disqus