ore:  14:59 | allerta codice giallo per rischio temporali forti dalle ore 00:00 fino alle ore 14.00 di Domenica 1 agosto 2021., mareggiate dalle ore 15,00 alle 23,59 di Domenica 1 Agosto 2021

ore:  14:13 | allerta colore giallo per temporali forti a partire dalle ore 00.00 Martedì, 27 Luglio alle ore 18.00 Martedì, 27 Luglio 2021

ore:  13:15 | allerta codice giallo per rischio idrogeologico idraulico e temporali forti dalle ore 13:00 fino alle ore 22.00 di Venerdì, 16 Luglio 2021.

ore:  15:33 | Codice giallo per vento forte e mareggiate sulla costa e l’Arcipelago fino al 14 luglio

ore:  12:27 | Allerta codice Giallo per temporali e mareggiate, domani, martedi 13 luglio dalle 8 alle 23.59

giovedì, 15 dicembre, 2016

https://www.antenna3.tv/2016/12/15/tenta-di-uccidere-i-suoi-cani-sono-posseduti-dal-demonio/

Mediavideo Antenna3

Tenta di uccidere i suoi cani: “Sono posseduti dal demonio”

di  Redazione web

Massa-Carrara, le due pitbull erano rinchiuse senza acqua, nè cibo, su un pavimento coperto di escrementi, piene di zecche e scheletriche, anemiche e disidratate

Pensava che i suoi due cani fossero posseduti dal demonio e per questo li stava lasciando morire di fame, rinchiusi, per sicurezza, in due stanze diverse della casa. E’ accaduto a Massa Carrara, dove è stato necessario l’intervento della polizia municipale e delle guardie zoofile per salvare due cagnette di razza pitbull.

Le hanno trovate rinchiuse senza acqua, nè cibo, su un pavimento coperto di escrementi, piene di zecche e scheletriche, anemiche e disidratate. La donna, in evidente stato confusionale, agli agenti ha detto di “sentire delle voci” che le ordinavano di “uccidere i due cani, perché erano il diavolo”.E così lei stava facendo. La donna si  è convinta a consegnare i due cani volontariamente agli agenti e ora sarà seguita dai servizi sociali e sanitari. Le due cagnette, appena rimesse in salute, potranno essere adottate. Nel frattempo si trovano con i volontari della Lega del cane di Massa Carrara.

il tirreno

ore: 21:02 | 

comments powered by Disqus