ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

sabato, 10 settembre, 2016

https://www.antenna3.tv/2016/09/10/asilo-di-gragnola-nei-container-da-10-anni-cambiamo-adesso-e-una-vergogna/

Mediavideo Antenna3

ASILO DI GRAGNOLA NEI CONTAINER DA 10 ANNI… CAMBIAMO ADESSO: “E’ UNA VERGOGNA!”

di  Redazione web

I Consiglieri della Lista Civica “Cambiamo Adesso!” annunciano che presenteranno nel prossimo Consiglio Comunale un’interpellanza con richiesta di risposta scritta per conoscere le intenzioni del Sindaco Grassi in merito alla risoluzione del problema dell’asilo di Gragnola. E’ una vergogna dichiarano i Consiglieri Gia, Domenchelli e Pinelli, la sistemazione nei container doveva essere una soluzione provvisoria, invece a distanza di 10 anni la situazione è rimasta invariata.

E’ particolarmente grave sottolineano nella loro nota quando un Sindaco non considera prioritario l’impegno per garantire servizi adeguati ai più piccoli e alle loro famiglie, questo è il risultato di una politica fatta di promesse, proclami e annunci elettorali senza una programmazione seria e un cronoprogramma attendibile degli interventi da eseguire sul territorio.

Nell’interpellanza si chiederà che venga formalizzato per iscritto l’impegno dell’amministrazione comunale indicando date certe per la risoluzione della questione, il tutto sempre come servizio doveroso alle famiglie dei bambini e al bene della comunità.

ore: 19:46 | 

comments powered by Disqus