ore:  14:14 | Allerta prorogata fino alle 13 di lunedì 27 settembre il “codice giallo” per temporali e rischio idrogeologico valido su tutto il territorio regionale toscano

ore:  11:50 | Emessa Allerta Gialla per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle 8;00 alle23:59  di Domenica 25 Settembre 2021.

ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

venerdì, 1 luglio, 2016

https://www.antenna3.tv/2016/07/01/i-presidenti-delle-province-toscane-pronti-a-dimettersi-dal-governo-altri-prelievi-forzosi-che-impediscono-agli-enti-di-effettuare-opere-pubbliche-e-approvare-i-bilanci/

Mediavideo Antenna3

I PRESIDENTI DELLE PROVINCE TOSCANE PRONTI A DIMETTERSI. DAL GOVERNO ALTRI PRELIEVI FORZOSI CHE IMPEDISCONO AGLI ENTI DI EFFETTUARE OPERE PUBBLICHE E APPROVARE I BILANCI

di  Redazione web

Il governo dissangua le province e lo fa con prelievi forzosi a danno soprattutto degli enti toscani: 25 milioni di euro da versare allo Stato entro il 2016. La situazione è questa: la Provincia di Massa-Carrara ha entrate proprie per circa 16 milioni di euro che potrebbero essere spesi sul territorio. Per effetto delle precedenti manovre l’ente dovrà versare allo Stato circa 8 milioni; a questi va aggiunto un altro 1 milione. “E’ un accanimento del Governo nei confronti delle Province”, lamenta Ugo Malatesta, presidente facente funzioni della Provincia di Massa-Carrara, “così diventa impossibile poter pensare di chiudere il bilancio di previsione”. E senza il bilancio non sono possibili le opere ma neanche la gestione ordinaria, a cominciare dal riscaldamento nelle scuole il prossimo inverno. Lavori che la provincia ha già deciso e inserito nel piano delle opere: circa 1 milione e 900 mila euro, 800 mila per il consolidamento definitivo del ponte Santa Giustina di Pontremoli, 940 mila euro circa per la manutenzione straordinaria di alcuni edifici scolastici e 150 mila per la manutenzione dell’ex comando dei carabinieri. “Se siamo impossibilitati a gestire anche l’ordinario che cosa ci restiamo a fare?”, dice Malatesta che annuncia gesti eclatanti se qualcosa non cambia come le dimissioni di tutti i presidenti delle province toscane.  “La Provincia – precisa il presidente – si è riorganizzata e sta facendo sforzi per il patrimonio edilizio. Ma così non siamo in grado di lavorare”.

 

 

ore: 20:33 | 

comments powered by Disqus