Sembrava una vera rapina con tanto di armi e abbigliamento militare. Invece, quella segnalata a Cascina dai cittadini ai carabinieri era una ‘guerra simulata’ da parte di un gruppo di minorenni, tra i 15 e i 18 anni non ancora compiuti, andata in scena vicino a un supermercato. I militari (quelli veri) dell’Arma li hanno denunciati per alterazione di armi giocattolo tanto da farle sembrare vere. Il piu’ grande del gruppo e’ stato denunciato anche per procurato allarme.