Le dichiarazioni dell’Assessore alla Salute della Regione Toscana dott. Marroni, pubblicate nei giorni scorsi sulla cronaca di Firenze della Repubblica, confermano che la Cardiochirurgia infantile dell’ Azienda “Fondazione Monasterio” che ha sede a Massa è un “centro di assoluta eccellenza” e individuano la necessità che questa struttura sanitaria garantisca, nella sede fiorentina del Mejer, interventi di Emergenza/Urgenza.

Pertanto, malgrado le difficoltà economiche – più volte segnalate dallo stesso Marroni  – che Regione Toscana incontrerà nel corrente anno e che negli anni a venire si abbatteranno sulla Sanità Toscana in relazione alla riduzione dei trasferimenti governativi, c’è l’impegno a potenziare l’organico sanitario della sede OPA della Cardiochirurgia infantile onde assicurare al centro pediatrico fiorentino del Mejer, oltre alla collaborazione che esiste già da tempo, l’assistenza per eventuali interventi di emergenza/urgenza.

Sicuramente anche in questo caso la struttura dell’OPA – che da anni forma equipe di specialisti che poi, adeguatamente formati, tornano nei loro paesi d’origine e sono autonomi – si dimostrerà all’altezza della situazione formativa e della collaborazione da sempre prestata al Mejer. Il potenziamento della struttura pediatrica fiorentina non dovrà comunque  in alcun modo ridurre la funzionalità né la qualità delle prestazioni sanitarie dell’OPA.

Un ringraziamento va quindi all’Assessore per avere con le Sue dichiarazioni ammesso che “l’eccellenza” va riconosciuta dove si è sviluppata anche se in sedi periferiche rispetto ai centri universitari e che, se la qualità acquisita è acclarata, è giusto che alla struttura venga assegnato il titolo di centro di riferimento regionale o centro hub.

l’ Assessore con delega alla Sanità del Comune di Massa

dott.ssa Franca Leonardi