Dopo gli eventi del maggio scorso a San Carlo e Pariana chiude con il doppio appuntamento sabato 8 e domenica 9 settembre a San Carlo il mini-festival del Mercatale 2012.
Sostenuto dall’assessorato alle attività produttive di Luigi Della Pina in sinergia con U.S. ACLI e la partecipazione attiva delle associazioni Maggian Cantando, Singlespeed e HUTR, il progetto quest’anno è alla seconda edizione e ha come obiettivo di promuovere il territorio di Massa con la sua montagna seguendo le nuove tendenze del mercato turistico enogastronomico, promuovendo cioè “un’esperienza di vita e di tradizioni” propria delle nostre comunità.
Il progetto punta alla valorizzazione dei paesi montani del comune organizzando iniziative itineranti per favorire la riscoperta dell’alimentazione biologica prodotta nella nostra zona in sinergia con le forze locali organizzando manifestazioni dal sapore sia turistico che commerciale. Questo microfestival unisce infatti tradizioni culinarie, prodotti tipici, alimentazione biologica, musica, folclore ed esibizioni artistiche per riscoprire luoghi e usanze locali, promuovere il territorio e valorizzare le sue tipicità. Durante le feste sono presenti i produttori locali e sarà possibile degustare specialità e prodotti culinari con vini della zona.
Novità dell’ultimo appuntamento a San Carlo è l’accoppiamento della festa con un evento sportivo di rilevanza internazionale cioè l’ottava edizione del SSIT (Single Speed ITalian Championship), il campionato italiano di Mountain Bike monomarca che vedrà la partecipazione di atleti da varie nazioni, anche extraeuropee (Nuova Zelanda, Stati Uniti solo per citarne alcuni).
A San Carlo sarà riproposto lo spazio di ARTI a KM 0 dove sabato pomeriggio saranno ospitati scrittori e lettori locali, mentre domenica ci terrà la presentazione del libro curato da Marco Ciaurro “La questione degli intellettuali” edito da Feltrinelli. La serata sarà allietata dalla musica di DJ Dante.
L’idea di fondo da cui nasce il festival è quindi di affiancare al classico momento di vendita di prodotti negli stand spazi di animazione culturale con stage musicali e performance di teatro di strada per creare eventi nell’evento e rendere attraente la collina e la montagna invitando i cittadini a muoversi verso monte.
Come in ogni Mercatale saranno in vendita frutta, verdura, formaggi, legumi, marmellate ed altri prodotti tipici con l’obiettivo di promuovere la filiera corta e ridurre le distanze tra produttore e consumatore finale così da limitare anche l’inquinamento e contrastare gli aumenti di prezzo.