Il consigliere del Pdl carrarese Ilari attacca l’Amministrazione, poiché, dall’estate del 2007 ad oggi, tra  le due biennali, il Giro d’Italia, la mostra di James Bond, e varie esposizioni, avrebbe speso quasi 4 milioni di euro, con una presenza di paganti per la prima biennale di circa 3 mila e 200 persone, la seconda di  4 mila e 350 presenze e un incasso che ammonterebbe ad appena  50 mila euro. “Tutto questo”, sostiene Ilari, “quando una città deve fare un mutuo di circa  un milione per le poche  manutenzioni di lavori pubblici, mentre nei comuni normali le manutenzioni ordinarie vengono finanziate con la cassa, e intanto in tutta la città c’è degrado ed abbandono.