La Regione Toscana ha assegnato 10 milioni di euro alla asl apuana per gestire i pagamenti ai fornitori, ma questa, secondo la Lega Nord, sarebbe  una cifra sufficiente solo a garantire il mantenimento ordinario delle strutture e non a pagare il debito pregresso. Secondo il consigliere regionale Gian Luca Lazzeri si dovrebbero saldare le fatture più datate di quei fornitori che rischiano di entrare in crisi a causa delle mancate entrate. Le fatture invece, verrebbero accantonate perché maggiorata dagli interessi e proprio questi interessi e queste spese – conclude Lazzeri – “rappresenterebbero un danno erariale di cui potrebbe essere chiamata a risponderne anche la Giunta Regionale”.