Nuove piogge da domani mattina su buona parte della regione. La Sala operativa della protezione civile ha emesso un avviso di criticità moderata della durata di due giorni: dalle ore 8 di domenica 7 novembre fino alla mezzanotte  di lunedì 8.
L’allerta interessa tutte le province, ad esclusione di Arezzo, e riguarda in particolare le seguenti zone costiere: Magra, Versilia, Foce dell’Arno, Cecina, Cornia, Bruna, Albegna, isole. Nell’interno, queste le zone interessate: Serchio, Basso Serchio, Era, Sieve, Valdarno Medio e Inferiore, Ombrone Bisenzio, Reno Santerno.
Sulle zone indicate sono previste precipitazioni, che in serata potranno assumere carattere temporalesco sulle zone costiere.
Dalla mezzanotte di domenica alla mezzanotte di lunedì, previsti mari agitati nei settori settentrionali e nell’arcipelago. Venti di libeccio di burrasca sul litorale centro settentrio nale e sui versanti orientali dell’Appennino: prima moderati, dal tardo pomeriggio di lunedì in ulteriore intensificazione sul litorale meridionale, fino a burrasca.
A seguito delle precipitazioni dei giorni scorsi – avvertono dalla Protezione civile – il terreno è saturo di pioggia, e questo può innescare possibili fenomeni franosi, soprattutto nell’area nord-occidentale della regione. Saranno anche possibili allagamenti nelle zone depresse e tracimazioni dei canali minori, dovuti all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria.
Quanto alle coste, le possibili mareggiate potranno causare problemi sui tratti stradali costieri, danni agli stabilimenti balneari, ritardi nei collegamenti marittimi, pericolo per la navigazione da diporto.
Il vento potrebbe causare blackout elettrici, caduta di alberi, problemi alla circolazione stradale.
La Sala operativa della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione con l’emissione di bollettini consultabili sul sito www.cfr.toscana.it