0 Aservizio tg

intervista a Guglielmo Epifani

Il segretario nazionale della cgil Guglielmo Epifani ha fatto visita alla fabbrica occupata della Eaton. È arrivato a Massa prima di inaugurare la nuova sede del sindacato a Lucca e ha voluto incontrare i 304 lavoratori in cassa integrazione da due anni, licenziati dalla multinazionale che ha interrotto le trattative per la cassa in deroga. I lavoratori, il 15 dicembre saranno licenziati. Epifani ha parlato in maniera sincera. 304 operai senza lavoro sono tanti per un territorio come Massa, ma pochissimi rispetto ai 650 mila operai in cassa integrazione in tutta Italia, 100 mila persone che dal 1 gennaio si ritroveranno senza lavoro e senza pensione e 170 tavoli aperti a Roma per discutere di vertenze occupazionali nazionali. La Eaton è una piccola goccia nel mare, ma è anche la dimostrazione di come l’Italia debba sconfiggere il metodo delle multinazionali, che vengono sul territorio ricavano profitti e poi se ne vanno senza rispettare le maestranze.

 La mia presenza qui non conta nulla ma so come va la comunicazione in questo paese e per voi sarà una ribalta mediatica che servirà a tenere alta l’attenzione su Eaton

 Epifani ha lasciato la fabbrica dopo meno di un’ora, fabbrica che rimane occupata, mentre si alterna la passerella politica, inevitabile, tra i lavoratori Eaton