0 Aservizio tgRubavano capi di lusso ai corrieri di Forte dei Marmi, ma sono stati arrestati dalle Volanti di Massa. Due cittadini cileni, pregiudicati, A.C.O di 29 anni e J.G.C di 40 anni sono finiti in manette per il furto all’interno di un furgone per le consegne, fermo davanti ad un negozio “di lusso” di Forte dei Marmi: il furgone era chiuso ermeticamente ma i due, mentre il corriere si trovava nel negozio, hanno forzato la serratura con adatti strumenti del mestiere e rubato capi per oltre 10 mila euro, tra cui un giubbotto di pelle e cashmere, da solo del valore di oltre 1000 euro e poi pantaloni, giacche e maglioni firmati. I due sono scappati a bordo di una Alfa 146, ma bloccati a Cinquale da una Volante, allertata dalla centrale. In macchina avevano gli scatoloni con la merce rubata e in più un carrellino per il facchinaggio, con il quale probabilmente si caricavano gli imballaggi più pesanti. Gli agenti hanno anche ritrovato gli strumenti per scassinare lucchetti e portiere. Uno dei due extracomunitari è risultato clandestino: entrambi avevano precedenti per reati contro il patrimonio, furto e ricettazione.

  A Forte dei Marmi i due non erano scampati alla descrizione di alcuni passanti che avevano avvertito la Polizia, parlando di uomini dalla carnagione olivastra, bazzicare attorno al corriere e poi fuggire. Adesso si trovano in carcere ma intanto sono partite le indagini per capire se i due potessero essere i responsabili di altri sette furti analoghi. Un’altra delle modalità con cui i ladri provetti agivano era “travestirsi” da corrieri, con le divise di volta in volta diverse a seconda dei fornitori, e recarsi nei negozi poco dopo l’avvenuta consegna, scusandosi di un errore e riprendendosi i capi, per poi dileguarsi