servizio completo alla pagina Telegiornale del 4.9.10

 

Con questi presupposti nasce la Via dell’arte, 15 aree di sosta che da qui a qualche anno collegheranno Montignoso con Strettoria. In un piccolo spazio gli artisti racchiudono arte, cultura e storia senza mai dimenticare la bellezza di un territorio e di un percorso fino ad oggi troppo abbandonato. In questo contesto si inserisce la prima opera di due artisti internazionali Giuseppe Bartolozzi e Clara Tesi, inaugurata nella frazione di Prato a Montignoso e benedetta dal neo vescovo monsignor Borghetti.

 La fontana è stata così pensata per renderla fruibile ai cittadini; il connubio arte-acqua è stato appositamente scelto così come i materiali che richiamano l’area. E la conchiglia, aperta per accogliere il vento, e le gocce d’acqua, all’interno della piramide completano l’opera d’arte, in perfetta sintonia col territorio. 

 Accanto alla fontana, una lapide con l’incisione Via dell’Arte e il ricordo della benedizione da parte del Papa Benedetto XVI, ma come detto questa è solo l’inizio del progetto che si inserisce all’interno della Francigena. Un progetto in progress, quello pensato dall’architetto Tiziano Lera che terminerà, anche grazie all’aiuto di privati, tra qualche anno.