Approfittando della pausa estiva e con la memoria alle ultime immagini dei nubifragi sulla città abbiamo documentato la situazione viaria nei bacini marmiferi di Carrara. La situazione è paradossale perché come dimostrano le immagini che state vedendo, la viabilità comunale è in pessime condizioni: i canali di deflusso delle acque in un solo lato e spesso ostruiti, asfalto in pessimo stato, gallerie non illuminate e una generale manutenzione scadente. Ragione per cui con una pioggia neanche troppo insistente le strade vengono invase da materiale lapideo e fango che scivola a valle. Una situazione per certi versi comprensibile in bacini marmiferi ma se si sale di qualche decina di metri nelle strade di cava private la situazione è ben diversa. Come si vede dalle immagini, le strade di cava sono in ottimo stato e hanno soprattutto gli accorgimenti necessari per evitare che l’acqua trascini con se sassi e fango e dunque si possono vedere doppi sistema di canalizzazione delle acque ai bordi della careggiata, asfalto mantenuto in ottimo stato, pulizia del ciglio stradale e soprattutto vasche di decantazione. Perché uno dei problemi più grandi nel deflusso delle acque stradali è il fango che però può essere arginato in vasche di decantazione che poste in prossimità di curve permettono all’acqua di defluire trattenendo però materiale più grande come sassi e una buona parte di fango e marmettola.