ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

domenica, 1 marzo, 2020

http://www.antenna3.tv/2020/03/01/precipita-con-laereo-e-muore-a-19-anni-giovane-di-massa-vittima-dellincidente-in-francia-secondo-i-media-locali-il-piper-risultava-rubato/

Mediavideo Antenna3

Precipita con l’aereo e muore a 19 anni Giovane di Massa vittima dell’incidente in Francia. Secondo i media locali il Piper risultava rubato

di  Redazione web

Un italiano di 19 anni è morto in un incidente aereo avvenuto martedì scorso, 26 febbraio, in Francia: pilotava un Piper precipitato a Corneilla-del-Vercol.

Il giovane sarebbe stato identificato grazie ad alcuni effetti personali. La conferma arriva dalla questura di Massa dove il 19enne viveva da 10 anni con la famiglia. Da giorni la polizia francese stava cercando di risalire all’identità del pilota, unico a bordo dell’aereo: solo oggi attraverso alcuni effetti personali è stato possibile farlo.

Secondo quanto pubblicato dai media francesi il Piper PA-44/180 caduto risulterebbe rubato da una scuola di volo, avrebbe volato molto basso per circa 4 ore e sarebbe precipitato per mancanza di carburante. Sulla dinamica dell’incidente la questura di Massa non ha fornito indicazioni.

La Nazione

ore: 10:38 | 

comments powered by Disqus