ore:  18:32 | allerta gialla per rischio idrogeologico idraulico temporali forti dalle ore 21.00 Domenica, 07 Luglio 2019 alle ore 10.00 Lunedì, 08 Luglio 2019

ore:  13:22 | emessa allerta gialla per rischio idreogeologico e temporali forti a partire dalle ore15.00 Martedì, 28 Maggio alle ore 23.59 Mercoledì, 29 Maggio

ore:  13:11 | Codice giallo per precipitazioni e domani temporali sul sud della Toscana

ore:  13:41 | prorogata allerta gialla per rischio idrogeologico idraulico in corso finoalle ore 14.00 Martedì, 21 Maggio 2019

ore:  14:18 | Codice giallo per temporali e precipitazioni dalla mezzanotte di oggi alle 20 di domani, sabato

lunedì, 20 maggio, 2019

http://www.antenna3.tv/2019/05/20/lunigiana-controlli-straordinari-dei-carabinieri-2-arresti-7-persone-denunciate/

Mediavideo Antenna3

LUNIGIANA, CONTROLLI STRAORDINARI DEI CARABINIERI: 2 ARRESTI, 7 PERSONE DENUNCIATE

di  Redazione web

 

La settimana appena trascorsa è stata una settimana molto intensa per i Carabinieri delle Stazioni e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia della Pontremoli. È stata infatti una settimana di massicci controlli, intensificatisi in particolare nel fine settimana; i militari dell’Arma hanno battuto a tappeto tutte il territorio della Lunigiana di loro competenza, registrando risultati operativi di rilievo.

L’attenzione degli uomini e delle donne dell’Arma si è in particolare concentrata sui centri di Aulla e Pontremoli, con un bilancio finale che ha fatto registrare 2 arresti e 07 persone denunciate. Tenuta in grande attenzione dai militari soprattutto la Stazione F.S. di Aulla, teatro nelle ultime settimane di alcuni spiacevoli danneggiamenti di cui sono stati tuttavia già individuati i responsabili.

Il primo a finire in manette è stato ad Aulla un italiano cl. 1963 che è stato arrestato dai militari della Stazione di Aulla in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Grosseto; l’uomo, che dovrà scontare un anno, 3 mesi e 21 giorni di reclusione per i reati di “Tentata estorsione” e “Rapina”, era ricercato da pochissimi giorni ed è stato rintracciato da militari nel corso del servizio. Il 56enne, originario di Monte Argentario e noto alle FF.OO., si era reso responsabile dei reati proprio nella sua città di origine tra il giugno ed il luglio 2017.

Il secondo a finire nella rete dei controlli è stato a Pontremoli un italiano cl. 1992, già ampiamento noto alle FF.OO.; i militari della locale Stazione lo hanno arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di La Spezia per reati inerenti gli stupefacenti. L’uomo, già agli arresti domiciliari, è stato condotto presso il carcere di Massa dove dovrà scontare una pena di anni 3, mesi 6 e giorni 13 di reclusione.

Durante i controlli numerosi sono stati gli stranieri controllati per i quali è stata verificato la regolarità della loro posizione sul territorio nazionale. 2 gli stranieri irregolari, cl. 84 e 77, individuati dai Carabinieri della Compagnia; i 2, tutti clandestini ed in Italia senza fissa dimora, sono stati denunciati per  “Ingresso e soggiorno illegale sul territorio dello stato”. Per entrambi verrà dato avvio alla procedure di espulsione.

Una donna cl. 89 è invece stata denunciata per “lesioni colpose” in quanto i Carabinieri della Stazione di Aulla, intervenendo a seguito di una richiesta al 112, hanno accertato che portando il proprio cane di grossa taglia senza le previste precauzioni, ha permesso allo stesso di aggredire due coniugi causando loro per fortuna solo lievi lesioni.

Sempre a seguito di richiesta al “112” i Carabinieri della Stazione di Villafranca in Lunigiana sono intervenuti nel corso di una lite per futili motivi tra due uomini, trovando uno dei 2, un italiano cl. 53 già noto alle Forze dell’Ordine, in possesso senza giustificato motivo di un lungo coltello ed un seghetto. L’uomo è stato denunciato per “Porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere”.

L’attenzione dei Carabinieri si è concentrata anche sulla prevenzione e repressione del fenomeno della guida in stato di ebbrezza, settore a cui i Carabinieri dedicano sempre grande attenzione e che ha fatto registrare anche qui risultati positivi sul fronte repressivo. Numerosi i soggetti sottoposti a controllo con etilometro, la maggioranza dei quali è risultata in regola e ben consapevole delle normative in vigore e dei rischi legati al fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica. 03 conducenti controllati, tutti italiani del luogo, invece, hanno riportato un tasso alcolemico superiore al consentito, per tutti addirittura al di sopra della soglia penale superata la quale scatta la denuncia all’Autorità Giudiziaria oltre al ritiro della patente ed alla confisca del veicolo.

Tra questi vi è una donna italiana che ha fatto registrare un tasso alcolico molto elevato e nello specifico pari a 1,84 grammi per litro. Insieme a lei, a finire nella rete di controlli altri due uomini che hanno riportato un tasso alcolico inferiore ma non lontano da quello della donna (1,70 e 1,40 grammi per litro); tutti adesso dovranno rispondere del reato previsto dall’art. 186 del Codice della Strada ovvero “Guida in stato di ebbrezza”. I Carabinieri consigliano vivamente di non mettersi alla guida dopo aver assunto sostanze alcoliche al di sopra del consentito, cedendo magari il posto alla guida a qualche accompagnatore astemio o utilizzando mezzi alternativi all’autovettura; tanti i rischi per se stessi e per gli altri a cui si può andare incontro e non solo di natura giuridica.

Nel corso del servizio i militari hanno registrato l’apprezzamento per il loro operato e gli sforzi profusi da parte dei cittadini, tutti ben felici di vedere un ingente spiegamento di forze da parte dell’Arma.

Numerose le attestazioni di stima ed i ringraziamenti per i Carabinieri che nei prossimi giorni continueranno i controlli e intensificheranno la loro presenza sul territorio. I Carabinieri saranno presenti sulle strade della Lunigiana non solo con

ore: 9:01 | 

comments powered by Disqus