ore:  12:57 | Vento, codice giallo in Toscana fino a domani 26 febbraio

ore:  13:23 | Codice giallo per ghiaccio e neve fino a martedì 11 gennaio

ore:  16:34 | Allerta meteo, lunedì 10 gennaio codice giallo per neve e vento

ore:  13:45 | AGGIORNAMENTO – allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, attualmente in corso fino alle ore 22:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

ore:  12:48 | Allerta Gialla per Rischio idrogeologico idraulico reticolo minore e temporali forti, a partire dalle ore 10:00 fino alle ore 18:00 di Mercoledì 05 Gennaio 2022.

mercoledì, 21 settembre, 2016

http://www.antenna3.tv/2016/09/21/m5s-caro-acqua-il-m5s-fiancheggera-questa-nuova-forma-di-resistenza/

Mediavideo Antenna3

M5S – “Caro acqua”. Il M5S fiancheggerà questa nuova forma di resistenza

di  Redazione web

Il “caro acqua”, ma soprattutto la mancanza di volontà del Sindaco a tutelare i loro diritti, sta costringendo i cittadini di Massa ad una nuova forma di protesta, la “Contestazione delle bollette”, organizzata dal comitato Acqua alla Gola. Il M5S fiancheggerà questa nuova forma di resistenza invitando caldamente i massesi a prendere contatto con il comitato per informarsi, capire ed eventualmente aderire consapevolmente alla contestazione, con lo scopo di costringere il Sindaco Alessandro Volpi, a firmare l’ordinanza per il divieto dei distacchi dei contatori a tutte le utenze e quindi sancire così il diritto universale all’acqua. Non sono infatti bastati un atto approvato quasi due anni fa dal Consiglio comunale e le richieste del Comitato sottoscritte da più di ventimila cittadini, come neppure gli esempi di molti Comuni toscani, a veder soddisfatta questa richiesta.
I cittadini sono molto preoccupati dal continuo aumento delle bollette dell’acqua e dal fatto che già per ben tre volte la maggioranza abbia fatto mancare il numero legale per la discussione di un Ordine del giorno sull’uscita da Gaia spa e rispondendo ad un sondaggio, pubblicato sul blog del M5S Massa, si sono dichiarati pronti all’occupazione pacifica di quello stesso Consiglio comunale.
L’Acqua è sotto attacco del PD, lo dimostra l’attuale discussione in parlamento del cosiddetto decreto Madia, dove addirittura si vuole reintrodurre quanto abrogato dal referendum: la remunerazione del capitale investito, cioè usare l’acqua per far fare profitti ai privati.
Il Sindaco Volpi potrebbe evitare tutto questo e risparmiare ai cittadini ulteriori preoccupazioni semplicemente firmando l’ordinanza, rispettando inoltre i fondamenti della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dell’Onu e del Manifesto di Lisbona.
Se solo volesse…
 
MoVimento 5 Stelle – Massa

ore: 10:51 | 

comments powered by Disqus