ore:  13:33 | Emessa allerta ARANCIONE pr domani domenica dalle 6 alle 15

ore:  13:04 | BERGIOLA MAGGIORE – divieto di utilizzo dell’acqua per il consumo umano fino al ripristino dei parametri.

ore:  18:15 | Domani scuole chiuse in tutti i comuni della Lunigiana a causa dell’allerta arancione

ore:  13:24 | Allerta codice Arancio per Temporali Forti e Rischio Idrogeologico dalle ore 7 alle ore 23.59 di Giovedì 16 settembre 2021, preceduto da allerta codice giallo dalle ore 00 alle ore 7 di Giovedì 16 sttembre 2021.

ore:  14:44 | Mareggiate e vento, codice giallo su costa centro-nord e appennino orientale fino alle 24 di giovedì 5 agosto

sabato, 26 aprile, 2014

http://www.antenna3.tv/2014/04/26/sistema-di-allerta-rapido-comunitario-settimana-numero-16-sono-57-le-segnalazioni-diffuse-dal-sistema-di-allerta-rapido-comunitario-per-alimenti-e-mangimi-rasff-durante-la-scorsa-settimana/

Mediavideo Antenna3

Sistema di allerta rapido comunitario: settimana numero 16. Sono 57 le segnalazioni diffuse dal sistema di allerta rapido comunitario per alimenti e mangimi (Rasff) durante la scorsa settimana.

di  Redazione web

RASFFNella costante ottica d’informazione della salute dei consumatori, riportiamo i dati che interessano l’Italia relativi al sistema di allerta rapido comunitario per alimenti e mangimi (Rasff).

Su 57 segnalazioni diffuse la scorsa settimana, ben 13 notifiche riguardano l’Italia, nessuna delle quali ha il grado di allerta.

Di queste cinque riguardano i respingimenti alle frontiere effettuati dalle autorità italiane:

– lotto di peperoncini provenienti dall’India contenenti tracce di fitofarmaci (metamidofos, acefate e esaconazolo);

– migrazione di nichel da fornetti elettrici in acciaio inox cinesi;

– due  lotti di Centella Asiatica dallo Sri Lanka contaminati da insetticida e pesticidi  (profenofos, quinalfos e tebuconazolo);

– pistacchi iraniani contaminati da aflatossine.

Sono otto invece le notifiche di informazione che non implicano un intervento urgente da parte delle autorità:

– presenza di policlorobifenili non diossina-simili rilevata in un lotto di spinarolo (Squalus Acanthias) importato dai Paesi Bassi;

– albumina di uovo non dichiarata in surimi surgelato preparato a base di Nemiptero (Nemipterus spp) proveniente dalla Cina;

– melograni dalla Turchia contenenti tracce di fungicida (Procloraz);

– contenuto troppo elevato di solfiti in scampi (Nephrops norvegicus) surgelati irlandesi.

– utilizzo non autorizzato di acido acetico sintetico E 260 in filetti di tonno refrigerati provenienti dalle Maldive;

–  contenuto troppo elevato di nitrati e utilizzo non autorizzato di acido acetico sintetico E 260 in lotto di tonno refrigerato dalla Spagna;

– presenza del virus dell’epatite A in vongole (Ruditapes decussatus) importate dalla Tunisia;

– migrazione di metalli (cromo, nichel e manganese) e livello di migrazione totale troppo elevato da coltelli cinesi in arrivo via Hong Kong.

Per quanto riguarda infine le segnalazioni di prodotti italiani esportati, una informativa delle autorità austriache segnala la presenza di Listeria monocytogenes in un lotto di gorgonzola al mascarpone. 

ore: 18:37 | 

comments powered by Disqus