ore:  15:52 | Maltempo, codice giallo per vento dalla mezzanotte di lunedì per 24 ore

ore:  15:59 | Codice giallo esteso fino alla mattinata di lunedì 15 novembre, in arrivo vento e mareggiate

ore:  12:57 | aggiornamento Allerta Giallo per Rischio idrogeologico, idraulico reticolo minore e Temporali Forti dalle ore 18:00 di sabato 13 novembre fino alle ore 23.59 di Domenica 14 novembre.

ore:  10:05 | allerta codice Giallo per rischio idrogeologico e Temporali Forti, dalle ore 18.00 fino alle ore 23:59 di Sabato 13 Novembre 2021.

ore:  12:54 | aggiornamento allerte codice Giallo per: rischio idrog. e temp. forti, dalle ore 07 fino alle ore 23:59 di Mercoledì 03 Novembre 2021; per mareggiate in corso fino alle ore 22.00 di Martedì 02 Novembre 2021; per vento in corso

venerdì, 29 ottobre, 2021

https://www.antenna3.tv/2021/10/29/fratelli-ditalia-che-fine-ha-fatto-il-servizio-di-radiologia-in-via-bassa-tambura/

Mediavideo Antenna3

Fratelli d’Italia: ‘Che fine ha fatto il servizio di radiologia in Via Bassa Tambura ?’

di  Redazione web

Il servizio di Radiologia in Via Bassa Tambura, all’interno della Casa della Salute, sarà ripristinato oppure verrà chiuso definitivamente?

A porsi questa domanda è il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale a Massa Alessandro Amorese, che denuncia il grave disservizio per tutta la cittadinanza.
<<Da oltre un anno, non è più possibile eseguire gli esami diagnostici presso il distretto dell’Asl di via Bassa Tambura – dichiara il consigliere e membro della commissione sanità Alessandro Amorese – perché da quando il tecnico radiologo della struttura è andato in pensione, nessuno è stato assunto per sostituirlo. È un fatto gravissimo che in tutta la ASL di Massa Carrara, non si trovi la disponibilità di un tecnico di radiologia per dare almeno una o due volte a settimana il servizio all’utenza.

Ritengo inaccettabile che per l’Azienda Usl Toscana e la Regione, l’unica soluzione sia chiudere e sospendere tutti gli esami con ulteriore aggravio sulle liste di attesa già infinite. Si è creato – continua Amorese – un disservizio importante che sta provocando molti disagi, soprattutto ai disabili ed alle persone più fragili. È possibile che le uniche alternative siano quelle di prenotare in altri presidi sanitari? Oppure, ancora peggio, obbligare le persone che hanno necessità di risposte celeri a rivolgersi al privato? Ogni settimana venivano eseguite circa 100 radiografie, quanti esami sono andati persi in più di un anno? Questa è la sanità del futuro? È solo l’inizio di quello che ci dobbiamo aspettare visto il blocco delle assunzioni, denunciato più volte da tutte le sigle sindacali?

Chiediamo – conclude Amorese – delle risposte chiare e veloci sul futuro del servizio di Radiologia al distretto di Massa. La salute delle persone non può aspettare>>.

ore: 16:42 | 

comments powered by Disqus