ore:  14:01 | Ghiaccio, codice arancione per lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana

ore:  11:28 | Emessa allerta codice Giallo per Rischio Ghiaccio, dalle ore 20:00, di Sabato 13 Febbraio 2021, fino alle ore 12:00 e dalle ore 18:00 fino alle ore 23:59 di Domenica 14 Febbraio 2021

ore:  12:12 | allerta Gialla per Rischio Idrogeologico reticolo minore dalle ore 17:00 di Sabato 30 Gennaio, fino alle ore 02:00, di Domenica 31 Gennaio 2021;

ore:  12:38 | allerta Arancione per Ghiaccio dalle ore 18:00 di Lunedì 25 Gennaio 2021, fino alle ore 12:00, di Martedì 26 Gennaio 2021

ore:  12:48 | allerta Arancione per Mareggiate attualmente in corso fino alle ore 23:59 di Sabato 23 Gennaio 2021;Allerta gialla per rischio Idrogeologico reticolo minore, mareggiate e vento fino alle ore alle 23:59 Di Domenica 24 Gennaio 2021.

sabato, 27 giugno, 2020

https://www.antenna3.tv/2020/06/27/da-oggi-a-massa-varchi-aperti-alle-spiagge-libere-il-sindaco-francesco-persiani-ha-firmato-ieri-unordinanza-che-le-riapre/

Mediavideo Antenna3

DA OGGI A MASSA “VARCHI APERTI” ALLE SPIAGGE LIBERE. IL SINDACO FRANCESCO PERSIANI HA FIRMATO IERI UN’ORDINANZA CHE LE RIAPRE

di  Redazione web

Da oggi le spiagge libere del Comune di Massa sono state aperte, quindi è possibile stendere asciugamani, piantare ombrelloni e finalmente iniziare la propria stagione balneare. Il comune non ha ancora perfezionato, di concerto con gli stabilimenti balneari confinanti, le convenzioni però i gestori si sono già impegnati a garantire i servizi anche in attesa che venga stipulato l’atto. Il sindaco Francesco Persiani ha firmato ieri un’ordinanza, la numero 207, che cancella tutte le previsioni precedenti e riapre del tutto le spiagge libere comunali.

L’amministrazione ha già fornito agli uffici “gli indirizzi operativi finalizzati a garantire il servizio di sorveglianza a mare e di pulizia quotidiana delle spiagge comunali, da attuarsi attraverso la sottoscrizione di specifiche convenzioni con vari soggetti”. Quindi, «nelle more della loro sottoscrizione», visto che gli stessi privati «si sono dichiarati disponibili a garantire comunque i servizi» e che la curva epidemiologica del territorio è in netta discesa, ha ordinato di «far cessare l’efficacia di alcune misure più restrittive adottate con i precedenti atti, con particolare riferimento alle spiagge libere comunali ed alle aree gioco collocate nei parchi e nelle aree pubbliche non gestite».

Per le spiagge l’ordinanza è entrata  in vigore da oggi mente le aree gioco per bambini riapriranno solo dal primo luglio. Da oggi quindi si è potuto andare in spiaggia liberamente ma ovviamente rispettando le misure sulla sicurezza balneare anche contro Covid-19 che si troveranno esposte su grandi cartelloni che il Comune installerà lungo la costa.

Il sindaco, anche nella trasmissione “Speciale Tg” ha invitato tutti a rispettare le misure igienico-sanitarie generali e specifiche e avverte che «sulla base di segnalazioni e di accertate violazioni delle disposizioni normative» potrebbe disporre una nuova chiusura delle spiagge libere. Per quanto riguarda le convenzioni da stipulare con i privati, le linee di indirizzo della giunta erano già state definite: 10% in più di ampliamento temporaneo e riduzione del valore del canone da corrispondere al Comune per il periodo in cui sono rimasti chiusi. Accordo che riguarda quasi tutte le spiagge esclusi gli arenili liberi alla foce del Lavello, via Baracchini e levante fosso Brugiano.

L’ordinanza del sindaco risponde, almeno in parte, alle proteste e alle domande di molti cittadini, in particolare del gruppo ‘In 500 sulla battigia’. Ma alcune restano ancora valide. Secondo il gruppo, infatti, gli sconti e le concessioni ai privati «potrebbero comportare un ammanco nelle casse comunali di oltre 100.000 euro, nonché un ampliamento della possibilità di occupare spazi con attrezzature proprie che, sommati a quelli già dati loro in concessione, potrebbero arrivare a coprire il 55% dell’arenile libero”.

ore: 19:08 | 

comments powered by Disqus